#JuventusManchesterUnited – Allo Stadium è beffa, vince 2-1 lo United

TORINO – Da pochissimo si è conclusa la sfida tra Juventus e Manchester United, terminata .

Analizziamo i 90 minuti dello Stadium:
Squadre schierate agli ordini del Signor Hategan, fischietto romeno. Le compagini si affrontano per la sfida valevole per la prima giornata di ritorno della Champions League, fase a gironi, gruppo H. 

La sfida dell’andata, ad Old Trafford, si è conclusa con una bella vittoria di misura della Juventus grazie alla marcatura di Paulo Dybala, vediamo cosa succederà stasera.

CRONACA – PRIMO TEMPO 

La prima frazione di gioco si apre all’insegna dello studio. Le due squadre non affondano il coltello e si limitano ad una fase di palleggio.
Minuto 11, l’arbitro inaugura il taccuino dei cattivi: giallo a Matic che abbatte Dybala in ripartenza.
E’ il 15° quando la Juventus squilla per la prima volta: CR7 riceve palla sulla 3\4 e calcia forte, la sfera finisce di poco a lato.
Partita all’insegna della tattica, le sue squadre continuano a non farsi male, sembrano avere paura di spingersi avanti.

Squillo degli ospiti al minuto 28, Matic pesca Sanchez a centro area ma il cileno non riesce ad agganciare il pallone. Spavento per la Juve.
Minuto 30, punizione interessante per lo United. Sanchez calcia ma la palla colpisce la barriera e sul ribaltamento di fronte Dybala invita Khedira al tiro ma il tracciante del tedesco è debole, De Gea blocca.
33°, De Gea si supera su Cuadrado. Il colombiano mette il turbo sulla fascia destra e scarica un bolide, il portiere spagnolo tuttavia è attento e disinnesca il tentativo del sudamericano.
Palo dei bianconeri al minuto 34, Ronaldo mette palla al centro dalla destra e trova Khedira a centro area. Il tedesco impatta la sfera ma la manda sul palo: la Juve è viva.
Minuto 38, ancora padroni di casa attivi: Dybala riceve un bel cross dalla sinistra e scarica il mancino al volo; respinge sulla linea Young.
Dopo 60 secondi di recupero si conclude la prima frazione di una gara poco viva: 0-0 a Torino.

CRONACA – SECONDO TEMPO

La seconda frazione di gioco si apre con la Juventus in pressing e lo United a resistere alle sortite bianconere.
Gli ospiti prendono coraggio ed al 48° provano a pungere: Martial conquista palla sulla sinistra e s’invola verso l’area di rigore, calcia d’interno destro ma la palla esce a Szczesny battuto.
Minuto 49°: la Juventus risponde agli ospiti. Dybala prende la mira e dalla sua posizione scarica un sinistro delicatissimo: la palla si stampa sulla traversa.
Fase di stallo dopo le sortite delle due squadre, ora le fazioni sono molto lunghe; non ne beneficia lo spettacolo.

Primo cambio nei bianconeri quando scocca l’ora di gioco: esce Khedira ed entra Matuidi, Allegri sceglie di aumentare la sostanza ed il fisico in mediana.
Si sblocca la gara al minuto 64, lancio panoramico di Bonucci da centrocampo per CR7. Il portoghese aspetta il momento giusto e colpisce la sfera al volo, De Gea può solo osservare il pallone terminare in rete; la Juventus è in vantaggio.
Ancora Juventus al 66°, Pjanic riceve palla da Dybala a centro area e scarica un destro potentissimo, De Gea vola e tiene a galla gli ospiti. Juventus in totale dominio territoriale.
Mourinho prova a cambiare le cose a 20 dallo scadere, entra Rashford ed esce Lingard.
Minuto 72 la Juve insiste ancora! Cuadrado sradica la palla dai piedi di Smalling e serve Pjanic, il tracciante del bosniaco tuttavia non è preciso ma gli ospiti sono in balia delle onde.
73 sul cronometro, Cuadrado spreca da due passi dopo l’ottimo assist di CR7. Il colombiano prova il destro dagli 11 metri ma la sfera di perde sulla traversa.
Minuto 75, doppia ammonizione. Finiscono sul taccuino dei cattivi Dybala ed Herrera. Il centrocampista per il fallo commesso e l’attaccante per una piccola reazione. Sarà punizione da zona interessante per i padroni di casa.
Ronaldo calcia la punizione ma la palla si spegne sulla barriera ma la Juve insiste ancora e manda al tiro Pjanic che dai 30 metri cerca la porta, la palla si spegne di poco alta a De Gea battuto. Solo Juve!

Mourinho cerca di sbrogliare la matassa con un doppio cambio, entrano Mata e Fellaini ed escono Herrera ed Sanchez.
Squillano gli ospiti al 78°, Rashford riceve palla e si gira in un fazzoletto. Il destro scagliato dal britannico è tuttavia largo; reazione d’orgoglio dei Red Devils.
Cambio nei bianconeri quando siamo all’82°: Allegri schiera Barzagli ed esce De Sciglio, ottima partita per il terzino ex Milan.
Forsing degli ospiti, Martial sfiora il gol con un destro da posizione proibitiva ma il portiere bianconero è attento e respinge; sull’azione immediatamente successiva lo United conquista una buona punizione dal limite. andrà Mata.
Mata pesca il jolly e punisce la Juve. Lo spagnolo disegna una traiettoria magica e sorprende la Juve! Pareggio del Manchester all’85°.
La Juve prova a rispondere con Dybala, ma il sinistro della Joya servito da Cuadrado si spegne a lato.
Il Manchester gonfia la rete al minuto 89! Punizione dalla metà campo per i Reds, la sfera finisce a centro area e termina in rete dopo un flipper in area di rigore. L’ultimo tocco sembra essere di Alex Sandro.
Allegri tenta il tutto per tutto, fuori Cuadrado e dentro Mandzukic.
Szczesny salva ancora la Juve, contropiede Reds e Rashford spara verso la porta. Miracolo del portiere polacco.
Dopo 4 minuti di recupero termina il match di Torino. La Juve cade in casa in virtù di un match poco attento. Il Manchester recupera punti in vista del forsing finale per un posto di testa nel girone.


TABELLINO E PAGELLE DELLA GARA

Juventus 4-3-3; Szczesny 6; De Sciglio 6,5 (Barzagli 5,5), Bonucci 6, Chiellini 6,5, A.Sandro 5,5 ; Khedira 5,5 (Matuidi 5,5), Pjanic 6,5, Bentancur 6; Cuadrado 6 (Mandzukic SV) , Dybala 6,5, Ronaldo 7. 

M.United 4-3-3; De Gea 6,5; Shaw 6, Smalling 6, Lidendolf 6, Young 6,5; Pogba 5,5, Matic 5,5, Herrera 6 (Mata 6,5); Martial 6, Sanchez 6,5 (Fellaini 5,5), Lingard 6 (Rashford 6);

MARCATORI – 64° C.Ronaldo (J); 85° Mata (M); 89° Alex Sandro (AUT.)

AMMONITI – Matic (M); Dybala (J); Herrera (M); Martial (M). 

ESPULSI – \\

NOTE – 1′ REC. 1T;  4′ REC. 2T. 

ARBITRO – Hategan, ROM. 

TOP 90ESIMO –  Mata, entra e cambia il match. Disegna una traiettoria magnifica che da il via alla rimonta Reds.

FLOP 90ESIMO Khedira, ci si aspetta tanto dal tedesco nonostante fosse reduce da uno stop. Non è mai nel vivo del gioco, spento!



CONDIVIDI
Vincenzo, classe 1998, amante del bel calcio e della Juve. Il mio preferito: Roberto Baggio, IL GIOCATORE.