#JuventusInter, Allegri: “Una vittoria in meno per vincere il campionato, nulla di più”

allegri
Massimiliano Allegri parla dei tre giocatori coinvolti nel maxi-scambio avvenuto col Milan

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha commentato ai microfoni di Sky Sport la gara dello Stadium di questa sera, che ha visto i suoi ragazzi imporsi per una rete a zero contro l’Inter di Luciano Spalletti, che soprattutto nella prima frazione di gara li aveva saputi mettere in difficoltà.

Con questa vittoria – la quattordicesima in 15 gare di campionato – il club bianconero tocca quota 43 punti, record assoluto per il campionato italiano a questo punto della stagione. Ecco come il tecnico toscano ha commentato la serata, con le parole di seguito riportate raccolte dai colleghi di TuttoMercatoWeb:

“Stasera i ragazzi hanno vinto una bella partita, loro all’inizio ci hanno messo in difficoltà sugli esterni. È anche vero che le azioni pericolose sono arrivate tutte su palloni persi da noi. Se spacchi la partita rischi, puoi far gol te o loro. Nel secondo tempo abbiamo fatto una partita diversa con corsa e intensità, abbiamo concesso poco e abbiamo avuto diverse occasioni”.

Il cambio di Cancelo? “Dalla parte destra loro avevano Politano, ho messo un giocatore più offensivo. Ho messo De Sciglio sulla corsia opposta perché da quella parte c’era meno bisogno di attaccare. Dovevamo essere più bravi nel primo tempo sulle giocate di Politano”.

I risultati continuano ad arrivare. “Ho chiesto ai ragazzi di fare una partita efficace e concreta, il primo tempo eravamo presenti a metà. Poi abbiamo portato palla con più pazienza. Nella ripresa abbiamo concesso poco, siamo stati più ordinati e compatti, alla fine le qualità dei giocatori escono fuori. Ronaldo ha lavorato molto, Dybala ha fatto bene. Poi l’ho tolto perché Douglas Costa doveva portare palla. Bisogna vincere le partite con la testa, non bisogna giocare come i ragazzini. Il campionato non finisce oggi, ma non dovevamo perderla”.

Mandzukic? “È un giocatore importante. Io valuto i giocatori per quello che hanno vinto. Da quando lui è venuto via, il Bayern ha vinto poco. Sono giocatori pesanti, anche nella sfida storta sono sempre concentrati. Ti danno fisicità”.

Come analizza il gol? “In quel caso è stato molto bravo Cancelo, è andato sul secondo palo per evitare Skriniar e Miranda. I due terzini erano inferiori fisicamente a noi. È stato bravo e poi Mandzukic ha superato Asamoah”.

Serve più copertura in fase difensiva? “Cancelo ha sofferto un pochino Politano nei cambi di gioco. A sinistra si trova un po’ più in difficoltà, ma è nettamente migliorato su piano difensivo, ma dobbiamo lavorarci”.

Sa con chi gioca il Napoli domani? “Era importante vincere, è una vittoria in meno per vincere il campionato”.

CONDIVIDI