Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Premium Sport al termine di Juventus-Genoa commentando il successo di misura ottenuto contro il grifone: “Eravamo un pochino stanchi verso la fine della gara, più che occasioni ansia da risultato, c’era un po’ di voglia di portare a casa il risultato e avevamo lavorato molto in settimana.

Calendario? Non di mia competenza quando me lo portano giochiamo, non replico a Sarri che dovrebbe essere contento per il risultato in testa al campionato, un bel duello momentaneo, non ho altro da aggiungere, ci sono organi che rispondono, del calendario non me ne intendo. Andiamo un giorno prima in ritiro e poi giochiamo.

Mandzukic? Ottima partita lui come altri, anche Higuain ha giocato per la squadra, poteva far gol e’ stato sfortunato, era importante vincere per restare in scia al Napoli e poi dopo la sosta riprendere. Come mantenere la squadra motivata? Una sfida con noi stessi, vincere il settimo scudetto sarebbe oltre la leggenda, una cosa straordinaria, bisogna essere bravi es aspettare il momento buono.

Higuain nervoso? No credo di no, ha fatto una bella prestazione, sono contento presto tornerà al gol. Dodici partite con un solo gol preso? Stanno facendo bene come Barzagli, Rugani, ci sono momenti in cui due giocano più di altri, la squadra lavora in fase difensiva se no andrebbero in difficoltà. Come sta? Si meglio, tre giorni a casa con la febbre, i ragazzi si sono allenati bene, oggi era difficile per i carichi di lavoro.

Buffon? In settimana rientra, pronto per il rientro è così gli altri. Titolare e’ lui anche se Szczesny sta facendo un campionato importante. Dzeko al Chelsea? Non lo so, facciamo la corsa sul Napoli e teniamo a distanza quelli dietro”. A riportare è TuttoJuve.com.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.