Nel post partita di Juventus-Chievo, match terminato sul risultato di 2-0, il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Premium Sport. Ecco le sue parole, riportate da Tuttomercatoweb.com:

Pronti per il Barcellona?
“Dobbiamo sentirci pronti, è un quarto di finale, dobbiamo avere rispetto del Barcellona e giocare sapendo di avere grandi possibilità di passare il turno. Dobbiamo essere bravi nella fase difensiva e offensiva e giocarcela”.

Consideri la sconfitta del Barcellona di questa sera?
“Non si deve considerare, il Barcellona è abituato a giocare queste partite. Ritmo? Venivamo da due gare difficili, eravamo stanchi, nel secondo tempo è andata meglio, era una della gare più difficili di tutto l’anno perché arrivavamo da due sfide di grande intensità”.

Higuain ha ritrovato il gol, Dybala è tornato quello dei tempi migliori?
“Stiamo in una buona condizione, Higuain è tornato prima dalla nazionale e ha un fatto un buon lavoro, è in un buono stato psico-fisico così come tutta la squadra, dobbiamo affrontare queste mese con grande entusiasmo e desiderio di arrivare fino in fondo, siamo qui dobbiamo giocarcela, senza pensare ce la facciamo o no, giochiamo e basta”.

Da stasera si pensa al Barcellona?
“Da domani, perché è la prossima partita, pensiamo sempre alla partita dopo”.

Momento migliore per affrontare il Barcellona, lo vedi diverso dagli altri anni?
“Io lo vedo allo stesso modo, quando hai Messi, Iniesta, Suarez, Neymar difficilmente sbagliano quelle partite, dobbiamo fare una partita tosta, giusta, quando ci sarà da attaccare lo faremo, quando difenderemo lo faremo, dobbiamo solo lavorare basta”.

Mandzukic i sarà martedì?
“Ha fatto due allenamenti ieri e oggi, vedremo domani se sarà in condizione, stasera non hanno giocato diversi giocatori che hanno giocato a Napoli mercoledì e questo mi permette di girarli e continuare a fare risultati, avere forze fresche può fare la differenza”.

La Juve vince ma gioca male, perché dicono così?
“Io ho una mia idea, me la tengo per me, l’ho detto tante volte, nel cacio contano la fase difensiva e la fase offensiva, devi fare bene entrambe, fare una buona fase difensiva, non è vergogna, anzi. L’importante è raggiungere il risultato. Mi viene da ridere quando leggo del calcio spettacolo, ma va benissimo tutto, lo spettacolo sta al circo, noi dobbiamo vincere. Ho dei giocatori molto bravi, non basta fare spettacolo, ci sono gare sporche, non sono tutte uguali, noi l’importante è che arriviamo in fondo”.

Ti fa arrabbiare quando dicono così?
“Non sono arrabbiato né irritato, sorrido, quando sento tante cose, basta fare l’opposto di cià che dicono e si ottengono risultati”.

Cosa farà la differenza col Barcellona: fase difensiva o fase offensiva?
“Entrambe, alcune volte hai il 35% di possesso e 7 occasioni, altre volte il 55% di possesso e 3 occasioni. In una gara ci sono due cose importanti: i falli e i duelli aerei vinti, sono queste le cose che contano. E’ normale che stai vincendo 1-0 a Napoli e sei primo, devi fare una buona fase difensiva e lo abbiamo fatto. E’ difficile dire gioca bene, fai possesso palla, sono tutti numeri che valgono e non valgono. Questo è il mio parere”.

Luis Enrique ha detto che dovrai far riposare quattro giocatori per il campionato. Hai qualche suggerimento per lui?
“Lui faccia riposare Messi, Suarez, Iniesta e Neymar. Lo rivedo volentieri, è molto simpatico”.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008