All’Allianz Stadium di Torino si affrontano Juventus e Bologna in un match valido per la quarta giornata di campionato.

La squadra di casa cercherà di conquistare i tre punti per arrivare al meglio all’importante confronto di sabato con il Napoli. Gli ospiti invece, forti della vittoria inaspettata con la Roma, vuole replicare l’ottima prestazione disputata nel turno scorso.

ANALISI DELLA PARTITA

I padroni di casa si fanno subito vedere: al 2′ Cancelo ci prova a giro da sinistra, con Skorupski che blocca in due tempi. Al 12′, dopo dieci minuti di supremazia, i bianconeri passano in vantaggio: su tiro di Matuidi, respinto nelle vicinanze di Dybala, che non si fa pregare e in girata mette a segno il gol del vantaggio. Passano pochi minuti, e Matuidi questa volta dimostra grande freddezza sotto porta: il francese, servito da un traversone rasoterra di Ronaldo, batte Skorupski e sigla il gol del raddoppio. Al 27′ Ronaldo al limite dell’area fa passare il pallone tra le gambe di Paz, calciando però addosso al portiere avversario, che ancora una volta non si fa cogliere impreparato respingendo la conclusione del portoghese. Al 35′ gli ospiti creano la prima occasione della loro partita con Falcinelli: l’ex Sassuolo calcia a giro dalla destra, non inquadrando tuttavia la porta difesa da Perin per una questione di centimetri.

Dopo alcuni minuti a ritmi piuttosto lenti, ci pensa Cancelo a scaldare ancora una volta i guantoni di Skorupski, che respingein angolo il tentativo dalla distanza del terzino bianconero. Al 78′ Krejci prova a creare qualche affanno a Perin da punizione, il quale, chiamato in causa per la prima volta in partita blocca facilmente in due tempi. L’ultima occasione della partita è del subentrato Emre Can, pescato in mezzo all’area dall’instancabile Ronaldo, facendosi tuttavia respingere per ben due volte dal portiere avversario. Al termine dei tre minuti di recupero decretati dal direttore di gara Mariani, finisce un incontro dominato e controllato interamente dall’armata allenata da Allegri, arrivando nel migliore dei modi allo scontro diretto con il Napoli. Prestazione assolutamente da dimenticare per i rossoblu, mai pericolosi ed incisivi, anche se non sono assolutamente queste le partite da cui dovrà dipendere la salvezza del club emiliano.

Juventus (3-5-2): Perin 6; Barzagli 6.5 (85′ Alex Sandro s.v.), Bonucci 6, Benatia 6; Cuadrado 6 (76′ Bernardeschi 6), Bentancur 6, Pjanic 6 (64′ Emre Can 5.5), Matuidi 7.5, Cancelo 6.5; Dybala 7, Ronaldo 6.5. All: Massimiliano Allegri

Bologna (3-5-2):Skorupski 6; Calabresi 5, Danilo 5, Paz 5; Mbaye 5, Dzemaili 5, Nagy 5.5, Krejci 5; Dijks 5 (86′ Orsolini s.v), Destro 4.5 (68′ Santander 5), Falcinelli 5.5 (68′ Okwonkwo 5.5.) All: Inzaghi

Arbitro: Maurizio Mariani

Marcatori: 11′ Dybala (J); 16′ Matuidi (J)

Ammoniti: 33′ Pjanic (J); 37′ Paz (J); 66′ Danilo (B); 71′ Calabresi (B); 74′ Cuadrado (J)

Note: nessun minuto di recupero nel primo tempo; 3′ recupero nel secondo tempo


TOP 90ESIMO – Matuidi 7.5: prestazione stellare del francese, che nonostante la sua natura difensiva, partecipa con gran vigore alla manovra offensiva dei bianconeri, contribuendo anche con il gol del raddoppio.

FLOP 90ESIMO –  Destro 4.5: ennesima prova inconsistente dell’attaccante rossoblu, che sembra davvero non riuscire ad ingranare in questo inizio di stagione. Totalmente assente dal gioco e per nulla pericoloso, Inzaghi decide di sostituirlo nella seconda parte di gara.

CONDIVIDI