#JuventusBenevento, Allegri: “Con pazienza abbiamo avvicinato il Napoli, dobbiamo gestire meglio”

Allegri

Nel post partita di Juventus-Benevento, match terminato sul risultato di 2-1, il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegri ha commentato la vittoria ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole, riportate da Tuttojuve.com:

Ti sei arrabbiato più nella ripresa… “Sì, perchè abbiamo smesso dopo aver fatto il 2-1 concedendo qualcosa a loro. Complimenti ai ragazzi, perchè era una gara stregata, non entrava. Ci abbiamo messo pazienza e abbiamo avvicinato il Napoli. Ma è lunga…”.

Dybala ha avuto due occasioni clamorose. Hai visto un giocatore più sereno? “Serviva palleggio a metàcampo, eravamo stanchi. Gli è mancato il gol, ha fatto buone giocate. In momenti così conta giocare semplici e non forzare”.

Un giudizio su Marchisio? “Ha fatto bene per 90 minuti, non mi aspettavo così ed è un rientro importante”.

Siamo a un 1/3 del campionato. Cosa va e non va nella Juventus? “Ci sono ancora disconnessioni, non gestiamo la palla ma facciamo le cose a metà. Dobbiamo difenderci bene e mettere pressione sulla palla. Invece c’è passività. Abbiamo preso oggi un tiro e un corner su palle in uscita. Bisgona abbassare i ritmi senza forzare quando si è avanti, perchè poi l’imbucata la trovi”.

Una partita così può succedere con barricate avversarie in un campionato. Bravo Cuadrado oggi. “Si è migliorato moltissimo nei tempi d’inserimento. Il loro gol è nato su una palla lunga dove Alex Sandro ha fatto fallo. C’è stata poca reattività, ma non hanno mai tirato o creato nulla. Ci sono partite dove non vuole entrare, è successo con la Lazio, vedi la situazione di Higuain, e vedi oggi. Ti innervosisci ma i ragazzi hanno mostrato maturità”.

Nel finale sei sempre scatenato… “Cuadrado doveva oggi tenere palla, idem i centrocampisti. Bisogna farli uscire e inserirsi, sennò ti esponi al contropiede. In vantaggio devi tirare fuori loro e buttarti dentro”.

Oggi senza cappotto… “L’ho tolto con molta calma, l’ho addirittura appoggiato…”.

Guarda Anche...