Juventus, Zoff tuona: “Buffon? Deciderà con il club”

Attraverso i microfoni di Goal.com, l’ex portiere della nazionale italiana e della Juventus Dino Zoff ha voluto analizzare il futuro di Gianluigi Buffon“Giusto il ritiro di Buffon? Non posso rispondere per lui, non mi sbilancio perché è un argomento che non mi compete. Credo, però, che la scelta di Gigi verrà presa di comune accordo con la società. Vedremo cosa decideranno le parti”.

SULLA NAZIONALE: “Credo che in questo periodo storico sia giusto analizzare in prospettiva, in tutti i ruoli. Il mancato accesso ai Mondiali deve creare una filosofia differente. Buffon, con tutta l’esperienza che ha accumulato, in questi impegni può essere visto come un punto di riferimento”.

LAZIO-JUVENTUS“Sarà una partita complicata per entrambe le squadre. I biancocelesti sono cresciuti molto e credo che abbiano tutte le carte in regola per provare a conquistare l’intero bottino; contro troveranno una squadra che sbarcherà all’Olimpico con, ovviamente, l’intenzione di non perdere punti. Può accadere di tutto, ma complessivamente mi aspetto un match equilibrato e combattuto”.

SUL DUELLO TRA SARRI ED ALLEGRI: “Se vuoi portare i trofei a casa, prima di tutto, conta il risultato. La classifica non mente mai. Il Napoli negli ultimi tre anni ha conseguito una crescita esponenziale, soprattutto in termini di mentalità. E, infatti, ora può pensare in grande. La Juventus la conosciamo, è abituata a vincere e anche in questa stagione lotterà per ottenere il primato. E’ un bellissimo testa a testa. Lo scontro diretto a Torino credo potrà dire molto in chiave scudetto”.

INFINE, SUL TOTTENHAM: “Ritengo che la qualificazione non sia compromessa, anche se subire due reti in casa – in Champions League – non è mai il massimo. Ma i bianconeri hanno i giusti mezzi per disputare un grande match a Londra. Gli inglesi sono forti, hanno fisicità e tecnica, ma i bianconeri non sono da meno e, inoltre, negli ultimi anni in Europa hanno mostrato cose pregevoli”.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.