Juventus logoIntervistato da Radio 24 nel corso del programma “Tutti convocati”, il direttore generale della FIGC, Michele Uva, ha parlato della questione biglietti e dei presunti rapporti tra il presidente bianconero Andrea Agnelli ed alcuni esponenti della Ndrangheta:

“Permettetemi in questo giorno di gioia, appena rientrato da Helsinki, sono in ufficio, perché giustamente la Federazione ha la sua necessità di andare avanti e come immagino e spero voi abbiate l’impressione di vedere in modo nuovo e innovativo. Ci sono delle cose da valutare in questi giorni, io non vorrei ritornare sull’argomento, voglio solo chiarire che non ho detto assolutamente che è un processo mediatico ma ho detto di evitare processi mediatici, che è una cosa leggermente diversa. Però rispetto assolutamente la commissione antimafia,  che sta facendo benissimo il proprio lavoro, la giustizia penale che sta facendo il suo lavoro, la giustizia sportiva che sta facendo il suo lavoro, poi se dovessero esserci stati degli errori ognuno, e parlo solo della Federazione è chiaro, i panni se li laverà in famiglia”.  

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008