Questa prima parte di stagione per Paulo Dybala può sicuramente essere considerata positiva, nonostante qualche “basso” come i due errori dal dischetto con Lazio e Atalanta.

A parlare alla Gazzetta dello Sport del periodo del numero 10 bianconero è stato una vecchia conoscenza della Juventus, Fabrizio Ravanelli. Queste le sue parole, riportate da Calciomercato.com: “Giocare nella Juve e farlo quasi da leader non è semplice, specialmente alla sua età. Deve solo stare tranquillo, imparare a farsi scivolare tutto addosso: gli elogi dell’inizio, meritati, quando forniva prestazioni incredibili, e le critiche di adesso, immeritate. È lì che deve alzare il livello perché in una big quello è il momento più importante”.

Dybala può diventare un vero top? “Deve capire che può essere un numero uno, anzi il numero uno quando non ci saranno più Messi e Ronaldo, e per esserlo è necessario gestire i momenti no. Ma lui sembra “strutturato”, un ragazzo con la testa a posto che sa come essere riconoscente alla Juve che ha investito su di lui. Deve giocare sereno…”.