Ieri sera la Juventus ha festeggiato all’Alianz Stadium la conquista del suo ottavo Scudetto consecutivo dando anche l’addio al Mister Massimiliano Allegri e a un degli artefici della rinascita Bianconera, Andrea Barzagli.

I festeggiamenti sono poi proseguiti alle Officine Grandi Riparazioni, dove si è tenuta la festa in onore dell’ormai ex difensore della Juve. Alla festa erano presenti anche Gigi Buffon (che ha anche presenziato allo Stadium) e sopratutto Paul Pogba. La presenza del centrocampista Campione del Mondo a Torino ha scatenato diverse reazioni sopratutto da parte dei tifosi bianconeri che sperano di rivederlo con la maglia della loro squadra, d’altronde il presunto malcontento del francese è cosa ormai nota da tempo, con lo stesso Pogba che ha più volte ribadito il suo amore verso la Juve e che non ha mai chiuso a un possibile ritorno.

A Torino adesso le priorità sono altre, si pensa sopratutto al cambio di allenatore e alle questioni legate a Pjanic e Khedira, nel frattempo da Manchester il prezzo è già stato fissato: 150 Milioni per il cartellino di Pogba, che ha un contratto in scadenza nel 2021. L’operazione non è delle più semplici, ma con alle spalle un procuratore come Mino Raiola e con le due parti che non si sono mai risparmiate “dichiarazioni d’affetto” ecco che l’affare sembra assumere di colpo tutto un altro aspetto. Dopo che Paratici avrà sciolto i dubbi legati alla guida tecnica in casa Juve si discuterà sicuramente, insieme a Nedved e Agnelli, cercando di capire se ci sono i margini per portare a termine l’affare.

CONDIVIDI