Juventus, Pjanic sorvola: “Addio? Non dipende da me”

In questa super campagna di calciomercato la Juventus potrebbe essere costretta a cedere qualche pezzo da 90 ed uno dei più corteggiati è sicuramente Miralem Pjanic.

Sul bosniaco si stanno muovendo con insistenza varie big europee, tra cui Chelsea, Manchester City e Barcellona. L’ex Roma, direttamente dalla tournée americana, ha voluto parlare ai microfoni di Tuttosport. Queste le sue parole:

“Io non ho niente da dire in questo senso, si leggono e sentono delle cose, ma io sto qua e cerco di prepararmi al meglio e trovare la forma migliore. Penso ad allenarmi al massimo. Il resto non dipende da me. La consapevolezza nei nostri mezzi sta crescendo di anno in anno e questo è fondamentale se si vuole arrivare fino in fondo a tutte le competizioni e ottenere tutto. Noi abbiamo sempre giocato per provare a riuscirci, ogni anno abbiamo raggiunto livelli sempre più alti e in questa stagione abbiamo tutti in testa di dare il massimo per vincere tutto, per vincere anche la Champions che finora abbiamo solo sfiorato.Stiamo lavorando bene e stiamo lavorando tanto. E’ importante entrare subito in buona condizione fisica e crescere nel gioco in maniera costante. A Philadelphia abbiamo offerto una buona prova, anche se ovviamente siamo solo all’inizio e i margini di crescita sono tanti: vogliamo e possiamo sempre fare qualcosa in più nel gioco. Ma siamo già sulla buona strada. Oltretutto non ci sono stati infortuni e questo è sempre importante. I nuovi, poi, si stanno inserendo bene. Ci sono davvero ottime premesse. Penso di essere cresciuto come calciatore soprattutto nell’essere più lucido nel gestire la partita. Mi riferisco alle letture tattiche. Per questo ringrazio il tecnico, che mi ha aiutato in questo senso, e le qualità del gruppo, dei miei compagni. Però vale sempre il solito discorso: la crescita deve essere costante e bisogna continuare a migliorare. A livello di squadra e individualmente”. 

Guarda Anche...

CONDIVIDI