Considerato come cardine della difesa della Juventus dalla metà degli anni 90 ai primi anni del 2000 e leader della Nazionale Uruguaiana nei medesimi anni, l’ex calciatore e difensore bianconere Paolo Montero ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti gli argomenti più in auge in casa juventina.
L’attuale tecnico del Rosario Central ha parlato della finale di Champions League, considerando la squadra di Allegri come quella favorita per la vittoria finale, di alcuni calciatori della rosa piemontese, come Buffon, Dybala ed Higuain, ed ha concluso dedicando alcune parole nei confronti degli ex allenatori della Vecchia Signora con i quali ha avuto esperienze.
Ecco le parole di Montero, riportate da TuttoSport:
“La Juventus è la candidata a vincere questa Champions League, la squadra di Allegri sta molto bene difensivamente. Poi bisogna considerare che dal 1989 un’italiana vince la Champions ogni 7 anni. Buffon? Ha quasi 40 anni ed è un esempio di professionalità ed affidabilità. Dybala è un “crack”, e ha ancora margini perché l’esplosione calcistica massima è tra i 25 e i 30 anni. Lui ha tutto per dominare. Higuain? Nel Napoli è stato fortissimo, per questo la Juventus ha pagato la fortuna che ha pagato per lui. Ha fatto una scommessa grazie a qualcuno che conosceva bene il mercato, ed ora questa scommessa gli sta tornando indietro. Allenatori come Ancelotti e Capello ti convincevano con i fatti e con le parole. Lippi? In uno specifico lavoro tattico, Lippi aveva richiesto un certo movimento. Allora Ciro Ferrara chiese il permesso di esporgli la sua opinione, senza lederne l’autorità. e illustrò una variante che pensava potesse aiutarci. Lippi disse che l’avremmo attuata, che andava bene, ed ebbe l’umiltà di dire che era un’idea migliore. Quella fu una grande lezione”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008