Cresce l’attesa in casa Juventus per il ritorno dei quarti di finale di domani sera, in programma al Camp Nou di Barcellona alle ore 20:45. I bianconeri hanno dalla loro il vantaggio di 3 gol accumulato nella gara d’andata, ma i blaugrana hanno abituato a rimonte storiche, per ultima quella di un mese fa contro il Paris Saint-Germain.

Alla vigilia della delicata sfida in Catalogna, Luciano Moggi, ex direttore generale della Vecchia Signora, ha parlato ai microfoni di AS, analizzando le possibilità di un remake della partita contro i parigini:

“La remuntada non ci sarà. Mi aspettavo una partita positiva della Juve all’andata. Messi non vive il suo momento migliore e la squadra è praticamente senza allenatore. Se un tecnico dice ‘alla fine della stagione me ne andrò’, è come se già non ci fosse più. I blaugrana sono demotivati, senza idee né forza. E in campo si vede. Juve come il PSG? Non è assolutamente possibile, la difesa della Juve è un’altra cosa. Dybala? È un futuro Pallone d’Oro, senza dubbio: ha piedi e testa da campione. E non andrà né al Real né al Barça: è il centro del progetto juventino”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008