Non si placa la polemica per gli ululati razzisti nei confronti di Moise Kean, giovane stella bianconera, subita dai sostenitori del Cagliari nel match di martedì scorso.

A prendere le difese del giovane Compagno ci ha pensato Blaise Matuidi; il campione del mondo francese si sfoga a Canal Plus:

A Cagliari c’erano versi che imitavano una scimmia, ed è successo due volte quando Kean era sotto porta – ecco perché Moise ha reagito così, come se non capisse, a braccia aperte.

Quelle sono persone stupide, non dovrebbero entrare allo stadio. In campo non riuscivo a calmarmi, non volevo ignorarlo, e non potevo. Dobbiamo avere il coraggio di fermare il razzismo, fermiamo le partite!”

CONDIVIDI
Studente in filosofia, amante dello sport e delle storie legate ad esse. Un passato da giocatore di calcio e scrittore allo sbaraglio.