Nel mese di Ottobre Report aveva lanciato un’inchiesta riguardante la Juventus e alcune falangi della tifoseria organizzata bianconera.

Allora si fece riferimento soprattutto alla vendita non proprio regolare di alcuni biglietti per le partite, oggi viene nuovamente fuori il nome di Andrea Puntorno, leader del gruppo “Bravi ragazzi”, arrestato dalla Direzione Investigativa Antimafia in Sicilia nell’operazione Kerkent.

Sembra che le accuse nei confronti di Puntorno, come precisa anche SportMediaset, riguardino il traffico di droga della cosca di Argrigento con ramificazioni anche in Calabria e nel Palermitano.

CONDIVIDI