La Juventus saluta Leonardo Bonucci, che dal prossimo anno giocherà al Milan. Si chiude così un periodo di sette anni splendidi, indimenticabili“. Questa è la frase introduttiva al comunicato ufficiale e al ‘coccodrillo’ reperibile sul sito ufficiale della Juventus.

Dopo l’addio del difensore, la società bianconera, senza alcun tipo di rancore ha deciso di dare l’in bocca al lupo a quella che è stata una delle colonne portanti del club per sei stagioni, dopo una prima stagione in cui era arrivato sotto forma di “promessa“. Di seguito riportiamo un estratto del saluto del club a Leonardo Bonucci.

È sempre stato un punto di riferimento nei trionfi come nei momenti difficili, nelle fasi delicate come nelle grandi cavalcate. Leo ha gradualmente assunto anche il ruolo di guida, insieme agli altri giocatori più esperti della squadra, per i nuovi arrivati, per far capire loro cosa significasse avere il DNA Juve. Un DNA che lui conosce molto, molto bene, forte delle sue 319 presenze, nelle quali ha messo a segno 19 reti, proprio come il suo numero di maglia“.

CONDIVIDI
Nasce a Roma nel 1991. Appassionato di parole, in qualsiasi forma o attraverso qualsiasi mezzo di trasmissione.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008