Juventus, Dybala: “Sacrificherei tutto per la Champions”

Il giocatore della Juventus, Paulo Dybala, ha rilasciato un’intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Queste le sue parole riportate da Goal.com: “Già l’anno scorso per la Champions avrei sacrificato lo scudetto. I miei compagni mi hanno raccontato che i giocatori del Real erano in difficoltà. Io penso che quella partita abbia spinto Ronaldo verso la Juventus. Lì ha capito la nostra forza e ha fatto la sua scelta: lui è molto intelligente e vede le cose prima degli altri. Noi i più forti? Era così anche l’anno scorso: il Real Madrid non ha dimostrato di essere più forte.  Se avessimo passato il turno, secondo me avremmo vinto laChampions. Non c’era una squadra più forte di noi”.

Il rapporto con CR7: “Mi ha stupito la sua semplicità. Se lo vedi sui social e in tv ti fai un’idea diversa. E’ molto tranquillo, fa scherzi e tratta tutti alla stessa maniera. Prende in giro Cancelo per la lingua, gli dice che parla già l’italiano meglio di lui”.

Il  Pallone d’Oro: Per i titoli dovrebbe vincerlo Varane, ma io penso che lo vincerà Modric. Per me è un desiderio espresso da ragazzino davanti a un falò. Per migliorare devi avere degli obiettivi alti…”.

La fascia di capitano: Un onore. Quando Barzagli è venuto a darmi la fascia di capitano mi sono detto: “Adesso sono uno dei senatori”. La 10 è una grande responsabilità, sei un esempio. “

Sapevo a che cosa sarei andato incontro, immaginavo le critiche alla seconda partita giocata male. Ci ho riflettuto bene e ora non tornerei indietro”.

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.