Uno degli ultimi arrivati in casa Juventus, Douglas Costa, ha fatto il punto sulla sua situazione da quando è arrivato in Italia ai microfoni di Sky Sport:

“Sto conoscendo piano piano il calcio italiano, che dal punto di vista tattico è totalmente differente da quello che ho giocato in Ucraina, in Germania o con la Seleçao brasiliana. Problemi tecnici non ce ne sono, mi sto adattando un passo per volta e spero tra poco di essere al meglio. Nel Bayern giocavo a destra, nello Shakhtar a sinistra, mentre in nazionale sono più accentrato. Per me non c’è problema, sono pronto a dare il mio contributo in ogni posizione. Non mi preoccupa più di tanto trovare il gol, bensì giocare bene e aiutare i miei compagni a vincere, servendo loro tanti palloni”

Sulla concorrenza: “Qui ci sono tanti grandi giocatori, la Juventus è una grandissima squadra ed è normale che, a questi livelli, ci sia, come del resto avevo anche al Bayern e in nazionale verdeoro. Per me non è un problema, semmai uno stimolo. Dybala è un giocatore fantastico, conoscevo già il suo valore, ma mi ha ulteriormente impressionato dimostrando questa grande continuità, così come trovo sia eccezionale Pjanic. Per quanto riguarda Higuain, per un attaccante possono capitare momenti in cui non si segna, ma la stagione è ancora lunga, è un grande giocatore e tornerà a fare tanti gol”

Sulla Champions League: Gli avversari sono sempre di altissimo livello. Sapevamo che sarebbe stato difficile giocare a Barcellona, ma ora sarà importante dimostrare la nostra forza in casa, conquistando tre punti in questa competizione così importante e giocando una grande partita. Abbiamo senza dubbio la possibilità di vincere la Champions, ci sono giocatori importanti per arrivare fino in fondo in tutte le competizioni alle quali partecipiamo e siamo qui proprio per questo”

CONDIVIDI
Tifosissimo del Milan! Oltre al calcio, appassionato di Formula 1, Basket, Tennis e Ciclismo. Uno dei redattori all'interno di Fanta90. Gestisce la rubrica dedicata al calcio spagnolo: LaLiga Futbòl.