Le parole dello scorso 26 maggio dopo la finale di Champions League avevano, un po’ a sorpresa, fatto capire che l’avventura di Cristiano Ronaldo con la maglia del Real Madrid era arrivata quasi al capolinea. Nulla di ufficiale, ma certe dichiarazioni non sono dette a caso, soprattutto se a dirle è uno dei calciatori più importanti dal punto di vista mediatico.

Del futuro di Ronaldo si è parlato spesso, il portoghese è stato impegnato fino a ieri in Russia per il Mondiale e di conseguenza non ha potuto annunciare quale maglia vestirà durante la prossima stagione. In via del tutto teorica, si era parlato di PSG e Manchester United, squadre che potenzialmente hanno la liquidità necessaria per garantirgli uno stipendio di oltre 30 milioni di euro. Il PSG, però, dovrà fare i conti con i problemi legati al Fair Play Finanziario e prima di avviare trattative è opportuno fare le giuste considerazioni.

Negli ultimi giorni è nata però l’ipotesi Juventus, al momento più che ipotesi si può dire sogno, ma sappiamo che la prima regola non scritta del calciomercato recita che non esistono certezze e che ogni trattativa, anche quella che sembra impossibile, potrebbe diventare fattibile. Certo, per fare in modo che la Juve possa seriamente ambire a Ronaldo serviranno anche degli aiuti e il primo passo potrebbe riguardare l’abbassamento della clausola dal miliardo ai 120 milioni, cifra alta ma per Cristiano Ronaldo si potrebbe chiudere un occhio, o forse entrambi. Tra l’altro, Ronaldo è rappresentato dal Jorge Mendes, procuratore in buoni rapporti con la Juve dopo il passaggio di Cancelo in bianconero e Tuttosport scrive di un incontro tra lo stesso Mendes e John Elkann, presidente di FIAT Exor. Al momento sono “solo” indizi ma la sensazione è che la Juventus voglia fare sul serio e rendere l’affare quantomeno fattibile. Servirà fare un grande sforzo economico, alcune cessioni di giocatori in esubero potrebbero finanziare il colpo degli ultimi anni ma prima bisognerà attendere la decisione finale di Ronaldo. Poco più di un mese fa ha aperto alla cessione, ora che il suo Mondiale è finito si vedrà se forzerà la partenza con Florentino Perez. In questo caso, è lecito sognare.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008