E’ intervenuto in conferenza stampa, il difensore della Juventus Giorgio Chiellini che disputerà domani sera la finale di Coppa Italia con la Lazio. Queste le sue parole riportate da tuttojuve.com:

Siete ormai abituati ad essere qui per la Finale di Tim Cup. E’ il primo passo verso il triplete?

Chiellini: Siamo fortunati ad essere qua per il terzo anno di fila, è un risultato comunque importante e molto difficile da raggiungere. Siamo stati bravi e fortunati nelle ultime due edizioni e la nostra speranza è di conquistare è di conquistare domani il primo trofeo della stagione. Con tutto il massimo rispetto, il nostro ultimo pensiero è quello del triplete, l’unica cosa che abbiamo in testa oggi è di vincere la partita di domani, consapevoli delle difficoltà che incontreremo, ma saremmo folli a pensare a lungo termine. C’è da pensare di partita in partita, questo è l’unico modo di raggiungere i risultati”.

Sei un po’ deluso dal clima mediatico che vi ha circondato in questi giorni? Si è parlato di biscotto da Napoli, le polemiche di Tagliavento.

Chiellini: “Sinceramente non sapevo niente, siamo stati tranquilli a Roma, anche un po’ isolati da tutte queste cose, ma ho letto giusto due minuti fa i discorsi che si sono fatti di biscotti… Noi siamo concentrati su quelli che sono i nostri obiettivi, siamo dispiaciuti per non aver già raggiunto lo Scudetto domenica,  questo in risposta a eventuali biscotti.  Però abbiamo ancora tutto davanti a noi, nelle nostre mani e con grande serenità, tranquillità e convinzione sono certo che domani sera e poi nelle prossime settimane cominceremo a raccogliere dopo tutto quello che abbiamo seminato durante quest’anno”.

Non era mai successo in questa stagione che faceste solo due punti in tre gare. C’è qualcosa di diverso?

Chiellini: “In mezzo forse ti dimentichi quattro partite abbastanza impegnative con sette gol fatti e uno subito, che consciamente o inconsciamente ci ha tolto un po’ di energie più che fisiche, mentali. E comunque sempre il discorso consciamente o inconsciamente, la storia di quest’anno racconta che abbiamo sempre gestito un po’ il vantaggio ed il distacco dalle nostre inseguitrici, accelerando comunque appena li vedevamo negli specchietti e rallentando appena riuscivamo a prendere un po’ di margine. In teoria non dovrebbe essere così, ma abbastanza fisiologicamente sapevamo già, vedendo il calendario due mesi fa, che se fossimo riusciti ad arrivare in semifinale e addirittura in finale di Champions, avremmo affrontato due-tre settimane molto impegnative, dove sarebbe servito avere qualche punto di vantaggio in più. Per fortuna siamo stati molto bravi nei mesi scorsi per garantirci la possibilità di gestirci con grande tranquillità e fermezza questo finale di stagione. E’ chiaro che adesso è il momento di raccogliere, ma siamo molto sereni, fermi, decisi e volenterosi di cominciare a vincere da domani sera”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008