Leonardo Bonucci è per il Telegraph il miglior difensore del mondo. Il numero 19 della Juventus, tuttavia, non si fermerà a questo semplice riconoscimento: in palio ci sono uno scudetto, una Coppa Italia e una Champions. Per la storica tripletta però  l’ostacolo più insidioso sarà proprio la finale di Cardiff contro il Real Madrid di Zidane e Ronaldo, ma il leader bianconero consiglia concentrazione in tutte le competizioni: È splendido arrivare in finale di Champions dopo due soli anni, ma ora il sogno deve completarsi. Non basta arrivare a Cardiff: dobbiamo portare a casa la coppa. Due anni fa eravamo una sorpresa. Forse eravamo noi i primi a stupirci di essere giunti fino a Berlino. Quest’anno abbiamo una consapevolezza, una voglia e una fame diverse. Tutto è cresciuto con il passare dei mesi, dopo avere dimostrato sul campo di essere una grande squadra. Il centrocampo di allora era grandioso,ma questo non è dameno con Khedira, Marchisio e Pjanic. C’è solo da andare a Cardiff e fare la partita più bella della storia della Juve. Non commettendo quei piccoli errori che possono costarti cari. Domenica dobbiamo andare a Roma per chiudere il discorso campionato e mercoledì vincere la Coppa Italia: poi ci concentreremo su Cardiff, la partita più bella dell’anno. Dediche in caso di vittoria? Al capitano Buffon, alla società e ai tifosi. Dani Alves? E’ un extraterrestre, perché solo un grande calciatore e un professionista serio può cambiare il suo modo di giocare per adattarsi al nostro come ha fatto lui. Ci ha portato esperienza ed entusiasmo: ha impiegato un po’ di tempo per capire il calcio italiano e quello della Juventus, ma adesso ha raggiunto livelli irreali. Se rinvieremo le feste per Scudetto e Coppa Italia? No. Intanto pensiamo a portare a casa questi due trofei. Poi credo proprio che ci si potrà lasciare andare un attimo: l’importante sarà ricollegare subito il cervello per portare a casa questa benedetta Champions“.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008