Stando a quanto riportato da ilbianconero.com, l’approdo di Federico Bernardeschi alla Juventus, previsto per domani, lunedì le visite al J Medical, apre un dibattito che in casa bianconera non faceva capolino da almeno un anno. Il quesito riguarda la leggendaria maglia numero 10, quella indossata a Torino da campioni del calibro di Sivori, Platini, Baggio e Del Piero. L’ultima volta l’onore era toccato a Paul Pogba, che dopo una sola stagione con indosso la divisa più importante, aveva optato per il ritorno al Manchester United.

La trattativa con la Fiorentina si è conclusa: Bernardeschi sarà bianconero per 40 milioni di euro più il 10% sulla futura rivendita. Ma a spingere verso la conclusione di una trattativa lunghissima c’era già da tempo la volontà da parte della Juve di mettere il trequartista al centro del progetto. Compresa l’idea di regalare al giovane carrarino la maglia più importante di tutte. La responsabilità non spaventa Federico: il 10 è il numero che già ha indossato a Firenze e che vorrebbe portare con orgoglio anche a Torino.

La decisione avrebbe già ricevuto l’endorsement da parte dell’Adidas, ansiosa di rimettere sul mercato la maglia “sparita” dal 2016. All’interno degli ambienti bianconeri, d’altra parte, persistono diverse scuole di pensiero: c’è chi è convinto che la 10 al ragazzo sia una scelta saggia e chi invece ritiene la strategia troppo rischiosa. Mancano poche ore alla presentazione di Bernardeschi alla Juve. Il mistero della maglia è pronto per essere svelato.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008