Juventus, Allegri predica calma: “A Verona non si vince dal 2001 e abbiamo perso tante volte. Pjanic e Cuadrado non ci saranno”

Allegri

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri è intervenuto nel corso della consueta conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Hellas Verona: “La Juventus non vince a Verona dal 2001 e ha perso tante volte: credo che la Juventus su 17 partite abbia perso 10 volte a Verona, e abbia vinto solamente 7 volte, quindi quella di domani è una partita per noi dove bisogna prendere i tre punti. Ci sono delle partite come gli scontri diretti dove può succedere di tutto, perchè negli scontri diretti può succedere di tutto, e delle partite dove non può succedere niente, c’è solo da vincere, da prendere i tre punti. Questo è poco ma sicuro. Quindi domani è una di quelle partite, altrimenti domani buttiamo all’aria quello che abbiamo fatto in questo mese, quindi bisogna cercare di continuare a stare vicini al Napoli, perchè ora prima della sosta ci sono due partite di campionato importanti, e chiudere questa prima parte della stagione nel migliore dei modi”.

Il tecnico ha proseguito parlando della situazione dell’infermeria e del possibile schieramento offensivo: “Pjanic non c’è, come non c’è Buffon, come non c’è De Sciglio, come non c’è Cuadrado. Questi non ci sono sicuramente. Cuadrado ha di nuovo un problema di infiammazione al pube, quindi Cuadrado è fuori. Speriamo di averlo per mercoledì, molto difficile. Come lo sostituirò: o giocherà uno tra Bentancur e Marchisio al posto di Pjanic, o passeremo al centrocampo a due, devo ancora valutare oggi l’ultimo allenamento, poi decido. Tridente Dybala-Higuain-Mandzukic? Di riposare non ne ha bisogno nessuno perchè i ragazzi hanno lavorato bene la scorsa settimana, anzi, è da due settimane che lavoriamo con un’intensità diversa perchè abbiamo avuto un pochino più di tempo. Questa settimana lo stesso. Tra l’altro abbiamo fatto tre giorni importanti di lavori. Può darsi che giochino tutti e tre insieme, assolutamente, nessuno riposerà, potrebbe rientrare Dybala, di conseguenza è probabile che giochino tutti e tre insieme”.

Il trainer ha concluso parlando della situazione di mercato di Pjaca e Mandzukic: “Per quanto riguarda Pjaca, parleremo con il ragazzo e valuteremo insieme. Visto che rientra da 9 mesi che non gioca e ha bisogno di giocare. Quindi con lui parleremo e sceglieremo il meglio per lui e per la Juventus, perchè è un giocatore importante. Mandzukic in Cina? Mario è talmente competitivo che in questo momento andare in un campionato con poca competizione, difficilmente accetterebbe. Mario rimarrà alla Juventus”. A riportarlo è TuttoJuve.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008