Juventus, Allegri: “Mandzukic e Khedira sono a disposizione, domani mi aspetto un gol di Ronaldo”

Allegri

Ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della delicata partita contro il Manchester United il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri. Il toscano ha fatto il punto sugli infortunati in casa bianconera e dato delle indicazioni riguardanti il match di domani. Ecco le sue parole:

“Mi hanno fatto piacere le parole di Cristiano. Lui si diverte? Divertimento uguale vittoria. Le cose stanno andando bene, anche se in questo momento non si conquistano trofei. Domani potremmo raggiungere il primo obiettivo, o da primi o da qualificati, e poi eventualmente avremo altre due partita per raggiungere il primo posto, e poi dovremo tuffarci in campionato. La cosa che conta però è arrivare a marzo nelle migliori condizioni e soprattutto essere competitivi su tutti i trofei, Supercoppa compresa che il 16 gennaio giocheremo contro il Milan”.

L’allenatore ha parlato anche di Benatia e del suo recente sfogo: “Ha detto che gioca poco? Sarà stato sicuramente uno sfogo. Essere in una grande squadra comporta anche il fatto di poter star fuori. Su 14 partite credo Benatia abbia giocato quasi il 50 per cento delle partite, in un reparto in cui ci sono giocatori importanti. Lo considero un giocatore importante, giocatori come lui sono difficili da trovare. Al pari di Barzagli, Chielllini e Rugani. Ci sta ogni tanto anche uno sfogo”.

Sul Manchester United: “Bisognerà stare attenti, servirà una gara migliore di quella di Manchester perché loro possono essere pericolosi in qualsiasi momento. Servirà una partita di grande attenzione perché ci giochiamo tanto”.

Allegri ha poi commentato la situazione infortunati“La caviglia di Mandzukic sta bene. Domenica non l’ho portato in panchina perché avevo paura che salendo gli scalini gli tornasse il dolore… Per quanto riguarda gli altri, stamattina ho letto la rassegna e ho visto che avevamo dieci giocatori morti. Infatti sono arrivato al campo e ho detto “Dove sono morti?”. Scherzi a parte, ne ho solo due fuori: Bernardeschi, che potrebbe tornare contro il Milan, e Douglas Costa, che speriamo di riavere presto. Oltre a Kean. Per quanto riguarda gli altri, Mandzukic e Khedira sono a disposizione. Mario è’ un giocatore importante per noi, ci dà grande fisicità. E riaverlo a disposizione, insieme a Khedira, è una grande cosa per noi. Il primo anno ha avuto un’infezione, l’anno successivo, quello di Monaco, altri problemi. E quando non è al massimo è meglio farlo recuperare”.

Infine il tecnico ha parlato della formazione di domani sera e ha chiuso la conferenza con una battuta su Ronaldo“Se giocheranno gli stessi di Manchester? Non mi ricordo nemmeno chi ha giocato a Manchester. Cuadrado? E’ in un buon momento. Può darsi giochino gli stessi tre. Devo decidere se far riposare Matuidi, che fortunatamente per lui è arrivato in finale al Mondiale e l’ha vinto. Sabato ha fatto una partita non brillantissima in cui ha dato tutto quello che aveva e anche di più. Quindi potrei farlo riposare, perché Khedira sta bene ed è un recupero importante. Cosa mi aspetto da Ronaldo? Che farà gol domani. Ne ha giocata solo una, praticamente, se escludiamo quella di Valencia. E quando ha giocato ha fatto assist”.

CONDIVIDI