Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato nella conferenza stampa di vigilia del match con il Barcellona, ritorno dei quarti di finale di Champions League dopo il 3-0 dell’andata.

Dobbiamo passare il turno, dobbiamo far una gara di grande lucidità e freddezza e fare gol. Le debolezze della fase difensiva del Barcellona non credo siano cambiate in una settimana”.

Luis Enrique?Noi abbiamo grande rispetto del Barcellona, dobbiamo fare una grande gara come hanno fatto a Torino. Fare bene la fase difensiva e quella offensiva”.

Dybala? Formazione uguale a Torino? “Stanno tutti bene. Dobbiamo cambiare qualcosa magari tatticamente. Dobbiamo pensare di vincere e non ai 3 gol d’andata. Dobbiamo leggere bene la partita ed è importante la lucidità”.

Esame di laurea della Juve?Dobbiamo essere abituati a giocare i quarti. Il percorso è in crescita a livello tecnico e in consapevolezza. Domani non è un esame ma è una occasione importante, una tappa per arrivare a Cardiff. Non abbiamo vinto niente. Finito domani abbiamo poi il Genova”.

Arbitro? I gol detti da Luis Enrique. “Mi fido degli arbitri. Spero Luis Enrique non sia un veggente”.

Clima europeo ha trasformato la Juve nella Juve di Allegri.Dopo 3 anni sarà normale aver un legame. La crescita è cominciata 6 anni fa ed è continuata con la squadra. Posso solo fare meno danni possibili. La forza di una grande squadra è il sapersi non esaltare. Bisogna sapere affondate gli imprevisti della partita. Nella Champions non hai tempo per recuperare. Il passaggio si conquista solo quando fischia l’arbitro”. 

Le parole riportate da Tuttomercatoweb.

 

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008