Alla vigilia della sfida tra Udinese e Juventus, valevole per la nona giornata del campionato di Serie A, il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegri ha parlato alla stampa nella consueta conferenza prepartita. Di seguito le sue parole, riportate da Tuttomercatoweb.com.

Come sta Dybala? “Dybala? E’ tornato dall’Argentina e non stava bene. Sabato per questo motivo non ha giocato. Lui sta bene adesso, quello che accade fuori il terreno di gioco non importa. Paulo sa gestirle e deve gestirle. Domani gioca”.

Cosa vuol dire disconnesso? “Quando ti colleghi ad una rete se la rete non è connessa non va il computer. Capita cosi anche quando si va in campo”.

Come mai Rugani non ha giocato? Delicata la gara di Udine. “Rugani domani gioca. Avevo visto poche garanzie in allenamento e in altre gare ho preferito usare altri giocatori. Udine è sempre particolare, andiamo li sempre in un momento delicato. Loro hanno bisogno di punti, faranno una gara fisica e attenta”.

Quando tornano gli infortunati? “Marchisio è convocato, Matuidi no perchè ha accusato un risentimento oggi al flessore. Buffon gioca. De Sciglio tornerà lunedì con la squadra. Pjaca andrà a giocare con la Primavera per rimettere minutaggio. Howedes da lunedì piano piano tornerà in gruppo. Dopo la sosta saremo finalmente tutti insieme”.

Chiellini? “Sta bene, domani al 99% giocherà. Dobbiamo recuperare i punti lasciati per strada e dobbiamo recuperare anche i giocatori che stanno recuperando. Dobbiamo lavorare bene come squadra, lasciare da parte le bellezze estetiche della partita e mettere punti in tasca”

Il momento di Alex Sandro? “Ci sono momenti nella stagione in cui si gioca bene o meno bene. Lui è grande giocatore e sta bene”.

I problemi muscolari quanto complicano? “Abbiamo fatto piu gol e subito di piu quest’anno rispetto al recente passato. Gli infortuni capitano durante la stagione, dobbiamo lavorare piu come squadra per raccogliere i frutti tra due mesi”.

Reazione post autogol da cosa nasce? “Sono rimasto impassibile al gol. Mi sono arrabbiato quando rischiavamo di subire il 2-2”.

Cosa l’ha convinta del cambio nel gol di Mandzukic? “Ci vuole anche fortuna, volevo già farlo con la Lazio a fine primo tempo ma meno male che l’ho fatto con lo Sporting perchè era piu importante vincere quella gara”.

Gol subiti? “Tre trasferte 5 gol presi. Il primo quarto d’ora del secondo tempo anche mercoledì non è stato buono”.

Cosa l’ha colpita di Napoli e Inter? “Il Napoli sta confermando cosa ha fatto negli ultimi anni. Possono competere con le prime squadre d’Europa. Spalletti poi è importante e ha giocatori importanti”.

A che punto è Douglas Costa? “Sta bene, quando si gioca tante gare sono importanti i cambi. Devo ancora decidere se giocherà”.

Il Milan l’ha deluso? “Sta arrancando come risultati ma arriverà tra le prime”.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008