Vigilia del match tra Juventus e Torino e conferenza stampa di rito per Massimiliano Allegri.

“Stadium assuefatto alle vittorie? Mercoledì era un turno infrasettimanale, e i tifosi ci sono stati vicini come sempre. Vincere non è normale, è straordinario. Ogni anno che parte è diverso sempre da quello precedente. Arrivare in fondo e centrare il settimo scudetto deve essere un obiettivo primario. Non l’ha mai fatto nessuno, oltre al Lione”.

Chiellini ha parlato bene del Torino. “Sono d’accordo con Giorgio. La squadra è stata completata con giocatori da Toro, come Rincon e Ansaldi. E’ una squadra che può contare sul sesto posto”.

Higuain? “Capita di non fare gol per qualche partita, si sbloccherà. Capiterà che resterà fuori, perché devo gestire al meglio le risorse del gruppo. Ha la totale fiducia di tutti noi. Mercoledì ha fatto bene”.

Tempi di recupero. “Howedes ha un risentimento muscolare, ancora da valutare con precisione, mentre Sami Khedira sarà a disposizione da mercoledì”.

Formazione contro il Torino, Barzagli candidato numero ad affiancare Chiellini?. “Barzagli domani non gioca, ha fatto bene mercoledì e provo a tenerlo fresco per la gara di Champions. Quest’anno c’è grande competitività in difesa, ed è il bello dell’annata è di questa squadra”.

Matuidi? “Domani titolare, ha grandi caratteristiche e intelligenza tattica. Per giocare a pallone serve intelligenza”.

Domani si può rinunciare a qualcuno? “Se non gioca qualcuno c’è sempre un altro pronto giocatore. Sulla trequarti ci sono Bernardeschi e Douglas Costa, ad esempio”.

Sul Torino: “Quest’anno hanno giocatori di qualità tecnica e si sono rinforzati. Il Derby è una partita speciale. Per noi è importante il doppio, perchè dobbiamo vincere”.

Niang: “Il percorso dei giovani è sempre simile. Bene all’inizio, poi in discesa e infine va trovato l’equilibrio”.

Carichi di lavoro: “Abbiamo messo carichi importanti di lavoro, la condizione non può essere al 100 per cento, ci arriveremo”.

Bernardeschi, rischia di giocare dall’inizio? “Deciderò dopo l’allenamento. Cuadrado è in ottima forma, Federico si avvia a giocare molte gare da titolare in futuro”.

Rugani, giocatore fino ad ora sempre presente in campionato: “E’ migliorato anche tecnicamente, più gioca, più acquisisce esperienza e sicurezza. Se giocherà? Non lo so devo valutare in base all’allenamento”.

Spenderebbe 100 milioni per Belotti? “Non lo so, non ce li ho 100 milioni… Belotti è un giocatore importante, punto fermo del Toro e della Nazionale”.

In attacco: “Può darsi che uno davanti stia fuori, non per demeriti tecnici. Anche perché le partite sono tante”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008