E’ cambiata nel giro di qualche mese la situazione riguardante il futuro di Alex Sandro, esterno di difesa e centrocampo di proprietà della Juventus seguito da diversi club pronti a strapparlo ai bianconeri, con i quali milita da 2 anni.
Infatti, il brasiliano, pochi mesi fa, sembrava vicinissimo al rinnovo contrattuale e dunque alla permanenza a Torino, ma la situazione è mutata a causa dell’interesse del Chelsea, che ha attirato l’attenzione dell’ex Porto, intenzionato ora a trasferirsi a Londra.
L’offerta per il rinnovo è stata anche rilanciata dalla Vecchia Signora, con un ingaggio che andrebbe a tocca circa i 3 milioni stagionali, ma, a quanto pare, il 26enne avrebbe preso una decisione dalla quale difficilmente tornerà indietro.
L’offerta dei Blues è impareggiabile: 7 milioni netti all’anno offerti da un club che si è da poco laureato Campione d’Inghilterra ed è intenzionato a costruire una squadra ancora più grande, sotto la guida di mister Antonio Conte, per riconfermarsi in patria e provare a vincere la seconda Champions League della sua storia.
A questo punto, i juventini stanno aspettando soltanto un’offerta ufficiale che gli venga recapitata dagli inglesi, che dovrebbero rilanciare quella precedente di 60 milioni aggiungendo 10 milioni in più e raggiungendo dunque i 70 milioni.
Siccome il giocatore sembra fermamente convinto di quello che ha scelto, Marotta e Paratici aspettano soltanto di chiudere la trattativa ed incassare la cifra di denaro appena citata che permetterà di fiondarsi sul mercato per trovare un valido sostituto.
I calciatori presi in considerazione per prendere il posto di Sandro sarebbero, oltre ai già affermati Mendy, Darmian e De Sciglio, anche Guerreiro, Spinazzola e Clichy, con quest’ultimo che sarebbe l’opzione low-cost visto che è ormai svincolato, dopo l’esperienza con il Manchester City, ed è in cerca di una sistemazione importante.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008