Juve Stabia-Frosinone, cosa salvare e cosa no delle vespe

ph: frosinone calcio
ph: Frosinone calcio
A volte il carattere non basta. Dove non arriva il cuore, arriva la qualità, la forza, l’esperienza, che è mancata alla Juve Stabia, ma non al Frosinone, abituato a calcare certi palcoscenici.

I ciociari colpiscono al primo errore dei gialloblù con Beghetto e chiudono il match al 90esimo con Ciano. Squadra cinica. Le vespe sono costrette sin da subito ad inseguire e con grande animo tentando di raggiungere il pareggio. Ma non è stato sufficiente. Bardi, Ariaudo, Maiello, Ciofani sono solo alcuni dei giocatori su cui Alessandro Nesta può contare. Di serie B c’è poco. Fabio Caserta, invece, è da settimane obbligato a lavorare con una rosa dimezzata. Fuori per infortunio Tonucci, Troest, Allievi e Calvano. Mezavilla e Fazio hanno sostituito la coppia di difesa al massimo delle loro potenzialità, ma non sono stati esenti da errori. Per loro è stata la prima volta insieme: un debutto contro un attacco non facile da arginare.

In avanti Forte non è riuscito a dare concretezza alle poche occasioni da rete create. Lo Shark è ancora lontano dalla migliore condizione. I suoi goal mancano tantissimo alla squadra. Ritornare a segnare per ritornare a vincere: obiettivo sbloccarsi. Al suo fianco gli esterni sono mancati di spinta e rapidità. Canotto ed Elia non sono riusciti ad imporsi. Male anche Bifulco, nel secondo tempo, che sbaglia un controllo piuttosto semplice, non permettendo alle vespe di partire in contropiede, con Canotto che sarebbe stato lanciato in porta. Il Romeo Menti scopre Boateng, che Caserta butta nella mischia al posto dell’ex giocatore dell’Atalanta, uscito per un problema fisico. Qualche accelerazione e poco altro per il calciatore proveniente dalla Ternana.

Sorprende Addae, subentrato nella seconda frazione di gioco, riuscendo a dare quantità e fisicità alla metà campo gialloblù. Da salvare anche la prestazione di Ricci, che ha disputato una buona gara sia in fase di copertura che offensiva, addirittura sfiorando la rete dell’1-1.

Tra 5 giorni la Juve Stabia scenderà di nuovo in campo per affrontare il Chievo Verona fuori casa. Altro match difficile contro una squadra che lotta per la serie A. In emergenza, le vespe proveranno a conquistare almeno un punto per smuovere la classifica.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008