Secondo Simone Padoin, il rosso e il nero non donano molto a Bonucci. Del Resto ce ne erano di colori da scegliere, di maglie da provare. Ma niente, lui è andato al Milan. L’ex juventino ha commentato così: “Leo l’ho sentito prima delle vacanze. Lui al Milan? Non ci credo neppure se lo vedo. Non lo vedo proprio con la maglia del Milan addosso. Forse mi sarei potuto aspettare che potesse andare all’estero, quello sì. Ma al Milan mai“.

Ci tiene anche a precisare che le dichiarazioni di Dani Alves non sono passate del tutto inosservate: lo spogliatoio “troppo serio” è frutto della condizione di un ambiente di lavoro concentrato, infatti, dice Padoin: “Non è affatto uno spogliatoio di chierichetti, ma prima di una partita serve concentrazione. Tutti si sono adattati. Anche al Cagliari prima di una partita non si mette la musica e i giocatori non parlano al telefono“.

Riguardo agli allarmismi dell’ultim’ora, l’ex jolly bianconero è categorico: “Stanno vendendo? Vabbè. Al posto di Dani Alves è arrivato Douglas Costa che non mi sembra proprio male. È fortissimo”. Rimane il tempo per qualche considerazione sul prossimo campionato, anche se di pronostico non si può parlare: “Io vedo un grande Napoli perché è sotto gli occhi di tutti che giochi il miglior calcio d’Italia, ma la Juve la vedo ancora superiore. Perché è una squadra in cui c’è grande consapevolezza“.

CONDIVIDI
Nasce a Roma nel 1991. Appassionato di parole, in qualsiasi forma o attraverso qualsiasi mezzo di trasmissione.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008