È stato ascoltato questa mattina al Palazzo di Giustizia di Torino per circa 40 minuti Andrea Agnelli, presidente della Juve. Secondo quanto riporta TuttoSport il patron bianconero ha dovuto testimoniare riguardo al processo di ‘ndrangheta Alto Piemonte, in cui la Juventus sarebbe partecipe per via del bagarinaggio dei biglietti da parte di esponenti della tifoseria bianconera durante le partite della Juve.

Gli avvocati di Agnelli hanno parlato all’uscita del tribunale: “Agnelli ha confermato di aver incontrato Rocco Dominello insieme ad altri ultrà e poi anche da solo, per ricevere un regalo natalizio. Mai ricevuto pressioni da parte di Dominello. Anzi, lo abbiamo tenuto in considerazione perché era amico di Conte. Ma mai nessuna pressione“.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008