Il tribunale nazionale antidoping di Nado Italia ha fermato Joao Pedro, attaccante del Cagliari, risultato positivo ad un diuretico, chiamato idroclorotiazide. La notizia è stata resa nota attraverso un comunicato ufficiale.

La partita- giocata da Joao Pedro- a cui si fa riferimento nel documento, è quella dell’11 marzo: i sardi avevano affrontato, al Mapei Stadium, il Sassuolo.

Il centravanti era ritornato in campo dopo alcuni mesi di stop a causa di un espulsione rimediata a dicembre. Non è la prima volta che, in questa stagione, un atleta risulta positivo ai test antidroga. Già Lucioni, giocatore del Benevento, era stato sospeso ad inizio anno a causa della presenza nel sangue di anabolizzante clostebol. Non è ancora chiaro quanto il centravanti rossoblu, arrivato in Italia nel 2014, dovrà scontare come “pena”. Al collega gli furono stati dati 12 mesi di squalifica.

CONDIVIDI