#ItalservicePesaroRealRieti 6-3: ai marchigiani va un match dalle mille emozioni

E’ tempo di semifinali al Pala Nino Pizza di Pesaro: Italservice e Real Rieti sono pronte a darsi battaglia per agguantare la finalissima Scudetto, obiettivo che verrà centrato dalla prima – fra le due compagini – a totalizzare 3 vittorie sui 5 scontri in programma. Un pubblico numerosissimo da vita ad una splendida cornice che ben rispecchia l’ importanza dell’ appuntamento.

Taborda accende subito il match con un tiro respinto dal portiere Micoli, ma Pesaro è cinica e la sblocca un istante dopo con Honorio, impeccabile ad insaccare in seguito alla respinta di Micoli sul destro di Marcelinho. Rieti non si fa intimorire dalla grinta biancorossa e risponde con la punizione calciata da Nicolodi direttamente su Michele Miarelli, reattivo comunque nel neutralizzare il 21 rossoblù. Al 5’ di gioco si scaldano gli animi per un fallo di reazione di Borruto che porta all’ espulsione del bomber argentino. Solo ammonizione, invece, per l’ altro protagonista dello scontro Jefferson. Episodio determinante nell’ immediato per la storia della partita: Rieti si riporta in parità grazie al tap-in di Nicolodi, scaturito da un’ ottima sortita offensiva della formazione allenata da Festuccia. Un 1-1 tutto sommato meritato, almeno fino a questo momento, per quanto visto sul campo. Risponde Pesaro: Salas pesca in area Mauro Canal che manca però clamorosamente l’ appuntamento con il gol; sfera fuori di un soffio. Al 13’ Kakà chiama in causa Miarelli: ottimo destro del brasiliano che costringe l’ estremo difensore marchigiano ad allungare in angolo. Un minuto dopo Taborda si mette in proprio e stampa un siluro sulla traversa, sfiorando una rete splendida. Allo scadere della prima frazione di gara l’ Italservice torna in vantaggio con Canal: il numero 11 approfitta di una disattenzione difensiva per finalizzare l’ ottimo filtrante di Fortini. Giocatori negli spogliatoi sul risultato di 2-1.

Il secondo tempo inizia con Pesaro in avanti: Canal e Honorio si fanno ipnotizzare da Micoli al culmine di un rapido contropiede biancorosso. Gli ospiti sfiorano il pari con Chimanguinho, artefice di un destro che termina di poco a lato rispetto alla porta difesa da Miarelli. Al 7’ ci riprova anche Nicolodi, sempre senza fortuna. Allo scoccare della metà di secondo tempo è ancora bravissimo il numero 1 pesarese a respingere da due passi su Jeffe. Sfiora la terza rete il Pesaro con il destro di Taborda, respinto alla grande da Micoli. L’ estremo difensore avversario se la cava alla grande anche sul destro di Mateus dalla distanza, evitando il peggio. Al 15’ il match torna in perfetto equilibrio: Chimanguinho si divincola dalla morsa avversaria e sigla la rete del 2-2. L’ Italservice non si scompone: Marcelinho va in fuga da solo, ma sciupa tutto clamorosamente. Palas ammutolito d’ innanzi all’ ennesimo errore dei marchigiani. Ad un minuto dalla fine Rieti ribalta il match: Kakà trova il 3-2 a porta vuota e sigla il primo vantaggio ospite della gara. L’ Italservice però agguanta la nuova parità sul gong, con il Nino Pizza letteralmente in delirio: si va ai supplementari.

Gli ospiti provano a rendersi pericolosi inserendo il portiere volante: Jefferson colpisce il legno da pochi passi, sfiorando il nuovo vantaggio dei laziali. Sul finale del primo tempo supplementare Pesaro torna avanti grazie alla rete di Taborda: match dalle mille emozioni che pare non finire mai.

Il secondo tempo si apre con la rete del 5-3 biancorosso: la marcatura porta il nome del portiere Miarelli, il quale insacca su rilancio dalla propria porta. Kakà prova a riaprire il match, ma viene fermato dall’ ennesima traversa della gara. Sul gong finale Taborda trova addirittura il sesto gol, rete che sancisce la vittoria dell’ Italservice Pesaro. Gara 1 va agli uomini di Colini, appuntamento a Martedì 14 per la seconda gara del Pala Nino.

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Salas, Honorio, Taborda, Marcelinho, Del Grosso, Caputo, Fortini, Borruto, Canal, Polidori, Mateus, Borea, Guennounna. All. Colini

REAL RIETI: Micoli, Kakà, Alemao, Jefferson, Rafinha, Esposito, Gouaché, De Sa Almeida, Jeffe, Chimanguinho, Pandolfi, Nicolodi, Relandini, Putano. All. Festuccia

MARCATORI: 00’59” p.t. Honorio (IP), 5’32” Nicolodi (R), 18’30” Canal (IP), 14’01” s.t. Chimanguinho (R), 19’20” Kakà (R), 19’54” Canal (IP), 4’29” p.t.s. Taborda (IP), 00’31” s.t.s. Miarelli (IP), 2’59” Taborda (IP)

AMMONITI: Jefferson (R), Alemao (R), Marcelinho (IP), Esposito (R), Honorio (IP), Caputo (IP), Chimanguinho (R), Kakà (R)

ESPULSI: al 5’25” del p.t. Borruto (IP) per comportamento non regolamentare

ARBITRI: Carmelo Loddo (Reggio Calabria), Chiara Perona (Biella), Angelo Galante (Ancona)

CRONO: Fabiano Maragno (Bologna)

CONDIVIDI
Vice Direttore Radio Frequenza Rossonerazzurra, Redattore Novantesimo.Com, Ex Direttore "L' Inter Siamo Noi"

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008