#ItalservicePesaroLolloCaffèNapoli 5-2, vittoria di spessore per la banda Colini

Vincere per digerire definitivamente l’amara sconfitta in finale di Coppa di Divisione contro Rieti: i 3 punti sono l’ imperativo di un’ Italservice che non vuol smarrirsi sul più bello, dovendo affrontare un trittico di partite ad alto coefficiente di difficoltà con le prime della classe. In ordine cronologico a presentarsi questa sera al Pala Nino Pizza di Pesaro è Lollo Caffè Napoli: i partenopei distano una sola lunghezza dai biancorossi e potrebbero attuare il tanto atteso sorpasso. Inutile sottolineare che i ragazzi di Fulvio Colini non siano dello stesso avviso.

Al pronti-via Marcelinho (Pesaro) si incunea verso la porta fino a trovarsi in 1 vs 1, attento però il portiere Molitierno a non farsi beffare. Ma occorrono solo 60 secondi aggiuntivi per consegnare ai padroni di casa il vantaggio: disastrosa uscita dell’ estremo difensore napoletano, Tonidandel si trova fortuitamente la sfera tra i piedi e la spedisce in rete: splendido approccio per l’ Italservice condito dalla firma del capitano. Scocca il 7’ e Borruto vede tra le linee l’ inserimento di Fortini: servito sulla corsa incrocia sul secondo palo e per un soffio non trova il raddoppio, tra la disperazione generale. Risponde allora – per la prima volta nel corso del match – la squadra ospite, con la deviazione in scivolata di Duarte: Guennounna rimane freddo e lo neutralizza. Pesaro reagisce e Salas si divora un’ opportunità clamorosa in 3 vs 1, mentre Borruto si vede negare una rete da cineteca in rovesciata. La storia si ripete nei confronti di Taborda, ipnotizzato da Molitierno su quello che potremmo definire un rigore in movimento. I partenopei tornano a concludere al 19’ con Dimas: bordata centrale e di facile lettura per Guennounna. Napoli che fino a questo momento delude le attese del pronostico. Prima frazione che si conclude sul risultato di 1-0, vantaggio pesarese più che meritato.

La ripresa inizia subito con una nuova occasione per la banda Colini: Taborda sfila palla alla difesa e serve in ottima posizione Caputo, controllo e tiro a giro all’ indirizzo del secondo palo, si supera ancora una volta Molitierno. Una manciata di minuti seguenti arriva il 2-0 pesarese: Mancuso dribbla mezza retroguardia, portiere compreso, si allarga sulla destra ed infila all’ incrocio dei pali. Vantaggio rassicurante? Solo all’ apparenza. Napoli torna a ruggire, accorciando le distanze con Dimas, bravo a sfruttare un cross invitante dalla destra: tap-in che non lascia spazio a repliche. E’ 2-1 al 10’. Seguono occasioni da una parte e dall’ altra, ma senza trovare la via della rete. Al 14’ Napoli agguanta addirittura il pari, scaturito sempre dai piedi di Dimas: il numero 77 esegue una perfetta replica del gol precedente, battezzando il secondo palo. La reazione Pesarese è a dir poco rabbiosa: in un solo minuto il Titi Borruto è autore di una pazzesca doppietta, portando i biancorossi addirittura sul 4-2. Gelata la curva partenopea, letteralmente in festa solo 60 secondi prima per la rimonta attuata dai propri ragazzi. Nel finale l’ argentino trova il meritato tris in contropiede su assist di Caputo: al Pala Nino Pizza il tabellone luminoso indica 5-2 in favore dell’ Italservice. La marcia pesarese riprende proprio dal campionato, Napoli torna in Campania con l’ amaro in bocca.

ITALSERVICE PESARO: Guennounna, Tonidandel, Taborda, Marcelinho, Mancuso, Del Grosso, Caputo, Fortini, Salas, Borruto, Polidori, Mateus, Borea, Miarelli. All. Colini

LOLLO CAFFÈ NAPOLI: Molitierno, Duarte, Rubio, Jelovcic, Dimas, Moccia, Chano, De Luca, Jesulito, Amirante, Cesaroni, Mancha, Mennella, Bellobuono. All. Marìn

MARCATORI: 3’29’’ p.t. Tonidandel (I), 7’03’’ s.t. Mancuso (I), 9’27’’ e 13’30’’ Dimas (N), 14’02’’, 14’44’’ e 19’43’’ Borruto (I)

AMMONITI: Salas (I), Duarte (N), Fortini (I), Tonidandel (I), Jesulito (N), Jelovcic (N), Dimas (N), Chano (N)

ESPULSI: al 12’46’’ s.t. Tonidandel (I)

ARBITRI: Rocco Morabito (Vercelli), Michele Bensi (Grosseto) CRONO: Luca Serfilippi

CONDIVIDI
Vice Direttore Radio Frequenza Rossonerazzurra, Redattore Novantesimo.Com, Ex Direttore "L' Inter Siamo Noi"

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008