#ItalservicePesaroLazio 7-0, è dominio biancorosso al Palas

Al Pala Nino Pizza di Pesaro i padroni di casa dell’ Italservice affrontano Lazio nel match valido per la decima giornata di Campionato. Sulla carta l’ incontro si presenta agevole per la compagine casalinga che sfida l’ ultima della classe,ma occhio a possibili sorprese sempre dietro l’ angolo.

I biancorossi prendono immediatamente le redini del gioco, andando al tiro per la prima volta al 3’ con Salas: conclusione potente ma centrale. Qualche secondo dopo ci pensa il solito Borruto a ‘vendicarlo’, spingendo in rete un pallone ricevuto dalle retrovie e controllato con la solita classe. La Lazio si fa viva un minuto dopo con il tentativo di tap in per Lupi che non aggancia a due passi dalla porta difesa da Miarelli. Da qui in poi parte l’ assalto dell’ Italservice, vicina alla rete ben due volte con un tiro centrale ed uno dritto sul palo. Al 9’ show di Honorio che si beve due uomini sulla sinistra e serve Marcelinho: il brasiliano colpisce male la sfera che vola in tribuna, sciupando un’occasione sontuosa. Il raddoppio casalingo arriva al 16’ grazie al missile di Mateus: palla indirizzata all’ incrocio dei pali, praticamente imprendibile per Beltrano. Un minuto dopo arriva il tris e pare un remake del gol precedente: la cannonata questa volta parte però dai piedi di Salas, a battezzare lo stesso identico incrocio. La prima frazione di gara si chiude con Pesaro in completo assedio dell’ area Laziale. A inizio ripresa si risveglia l’ orgoglio delle aquile: Rocha va in fuga e si presenta a tu per tu con Miarelli, bravo però a sbarrargli la strada. E’ lo stesso Rocha ad incaricarsi della rimessa, da cui scaturisce un cross intelligente in area su cui, però, non interviene nessuno. Al 4’ Borruto chiude la pratica: imbucata a suo indirizzo sulla destra e tiro potente e preciso a gelare ancora Beltrano.Match letteralmente in discesa, come da pronostico. Alla festa del gol partecipa anche Caputo, che approfitta del caos in area di rigore avversaria su respinta del tiro di Honorio ed insacca: al 5’ è 5-0. Qualche frangente successivo ci provano senza successo il capitano Tonidandel e Marcelinho, ma la sesta rete scaturisce dalla sassata –ancora una volta all’  incrocio dei pali – di Fortini. La Lazio è spettatrice in campo e lascia nuovamente indisturbato Borruto, il quale ha il tempo di tirare, vedersi il tiro ribattuto e ribadire in rete.

Termina così un match senza storia che permette all’ Italservice Pesaro di salire al comando della classifica in attesa del risultato di Napoli. La banda Colini,tra le mura amiche, non sbaglia un colpo.

ITALSERVICE PESARO-LAZIO x-x (3-0 p.t.)


ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Tonidandel, Salas, Mateus, Borruto, Del Grosso, Caputo, Fortini, Honorio, Taborda, Borrea, Marcelinho, Polidori, Guennounna. All. Colini

LAZIO: Beltrano, Biscossi, Gedson, Chilelli, Rocha, Giulii Capponi, De Lillo, Lupi, Priori, Ottaviani, Afilani, Capozzi. All. Reali

MARCATORI: 2’30” p.t. Borruto, 15’04” Mateus, 16’44” Salas, 3’27” s.t. Borruto, 4’17” Caputo, 12’27” Fortini, 14’47” Borruto

AMMONITI: Biscossi (L)

ARBITRI: Fabiano Maragno (Bologna), Alberto Casadei (Cesena) CRONO: Gianfrancesco Sorci (Pesaro)

CONDIVIDI
Redattore Novantesimo.Com, Direttore "L' Inter Siamo Noi"

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008