#ItalservicePesaroAcqua&Sapone 4-3, Marcelinho e Fortini riaprono la corsa scudetto

E’ in ballo una fetta di scudetto quest’ oggi al Pala Nino Pizza di Pesaro, ove si affrontano rispettivamente la capolista e campionessa d’ Italia in carica dell’ Acqua & Sapone Unigross e i padroni di casa dell’ Italservice, occupanti attualmente la seconda piazza in classifica. Le compagini distano tra loro 6 punti: un’ eventuale vittoria abruzzese chiuderebbe, forse definitivamente, i discorsi. Un colpaccio dei marchigiani metterebbe tutto nuovamente in discussione.  

La tensione è palpabile, l’ Italservice riesce comunque ad andare alla conclusione con Fortini, autore di un clamoroso errore in 1 vs 1 con Mammarella. Due minuti più tardi è sempre il numero 7 biancorosso a ritagliarsi un contropiede fantastico, ma mancando ancora una volta l’ appuntamento con il gol. Al 3’ è Marcelinho a sbloccare la gara: il brasiliano riceve un pallone fantastico in area, fantastico è anche il controllo e la precisione chirurgica nell’ insaccare. La rete dell’ attaccante è propiziata da una chiusura imprecisa da parte dell’ estremo difensore avversario. Il vantaggio casalingo dura, però, solo 120 secondi: l’ Acqua & Sapone finalizza infatti una splendida azione scaturita da una fitta rete di passaggi dalla difesa, con Lima che riceve palla dal limite e gela Miarelli con una splendida conclusione a giro. Risponde ancora Pesaro, sempre con Marcelinho: buona progressione di Taborda che alza la testa e vede sbracciarsi il numero 19 pesarese, servito senza pensarci un attimo: esplode il Pala Nino, è 2-1 allo scoccare del 9’. Il match regala mille emozioni, un susseguirsi continuo di botte e risposte. Il 2-2 porta la firma dello sfortunatissimo Honorio, capitano della banda Colini questa sera per l’ assenza di Tonidandel (squalificato), il quale si vede rimbalzarsi addosso la sfera in seguito ad una respinta di Miarelli. Al 13’ ottima combinazione tra Borruto-Honorio-Fortini, con quest’ ultimo che sciupa tutto ancora una volta da due passi. La prima frazione si chiude con una strepitosa parata di Miarelli a mano aperta su punizione calciata da Cuzzolino. Negata la gioia di un possibile primo vantaggio per gli ospiti.

Secondo tempo che si apre con un piazzato interessante, questa volta affidato all’ Italservice e, nello specifico, a Marcelinho: il brasiliano calcia, però, in bocca a Mammarella. I minuti scorrono e c’ è nervosismo in campo: l’ intervento del direttore di gara si rende necessario in più occasioni per calmare gli animi. Al 3’ della ripresa viene addirittura espulso Wellington per fallo di reazione ai danni di Borruto. Pesaro prova ad approfittare della situazione di superiorità numerica e va ad un passo dal vantaggio per ben 3 volte con Marcelinho, Honorio e Borruto. Ma l’ uomo di serata è proprio il numero 19 dell’ Italservice, il quale da posizione defilata indirizza un siluro imprendibile all’ incrocio dei pali, siglando il terzo vantaggio casalingo. I biancorossi sfruttano al meglio l’ inerzia positiva e Fortini si prende le proprie rivincite facendo esplodere il Palas: è 4-2 all’ 8’.  L’ Acqua & Sapone si gioca il tutto e per tutto, schierando Cuzzolino nelle vesti di portiere volante. Al 13’ Miarelli fa venir giù il palazzetto: Ercolesi si ritrova a tu per tu con il numero 1 avversario e si vede respingere, incredibilmente, ancora una volta. Allo scadere accorcia, meritatamente, la campionessa in carica: la rete di Jonas regala un ultimo giro di orologio thriller e molto di ciò si evince dal volto impietrito di Fulvio Colini.

Al suono della sirena esplode il Pala Nino Pizza: i 3 punti di questa sera non sono mai stati così pesanti per l’ Italservice di Pesaro, ora solo a 3 lunghezze dal primato in classifica. Una vittoria più che convincente per come maturata. L’ Acqua & Sapone esce comunque a testa altissima, confermando ancora una volta di avere in dote un organico di tutto rispetto e che fino alla fine lotterà per la vittoria del titolo.

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Fortini, Honorio, Taborda, Marcelinho, Mazzoli, Del Grosso, Caputo, Borruto, Polidori, Mateus, Borea, Mancuso, Guennounna. all. Colini

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Ercolessi, Lima, De Oliveira, Coco, Liviero, Iervolino, Cuzzolino, Murilo, Calderolli, Lukaian, Avellino, Jonas, Fiuza. all. Pérez

MARCATORI: 2’50’’ p.t. Marcelinho (IP), 4’11’’ Lima (A), 8’26’’ Marcelinho (IP), 8’57’’ aut. Honorio (IP), 4’36’’ s.t. Marcelinho (IP), 6’20’’ Fortini (IP), 19’19’’ Jonas (A)

AMMONITI: Mateus (IP), Taborda (IP), Coco (A)

ESPULSI: al 3’ s.t. Coco (A) per somma di ammonizioni

ARBITRI: Carmelo Loddo (Reggio Calabria), Simone Micciulla (Roma 2), Lorenzo Cursi (Jesi) CRONO: Stefano Mestieri (Finale Emilia)

CONDIVIDI
Vice Direttore Radio Frequenza Rossonerazzurra, Redattore Novantesimo.Com, Ex Direttore "L' Inter Siamo Noi"

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008