#SerbiaItalia Euro Futsal: gli azzurri pareggiano all’esordio in rimonta

Esordio dell’Italia nell’Europeo di Futsal, la prima sfidante della nostra Nazionale è la Serbia, nella gara iniziale i serbi hanno pareggiato contro la Slovenia, quindi gli azzurri arrivano alla gara con la consapevolezza di una gara già fondamentale.

Partono bene in controllo della gara gli azzurri, poi man mano è cresciuta la Serbia, nella prima parte della gara molte occasioni da entrambe le parti. Otto tiri per i serbi e sette per l’Italia, diversi gli errori della Serbia in fase d’impostazione, subito pronti gli azzurri ad approfittarne. Belle parate sia da parte di Mammarella che di Aksentijević. Prestazione degna di nota anche da parte di Peric, giocatore del Napoli che conosce bene diversi azzurri già affrontati in campionato. Spiccano nell’Italia alcune giocate di Ercolessi, forse il migliore dei suoi nel primo tempo. La prima metà si chiude a reti inviolate all’Arena Stožice di Lubiana.

Ottimo inizio nel secondo tempo, l’Italia fa girare bene la palla mentre ancora diversi errori dalla Serbia nell’impostazione. Ammonito Honorio, fallo tattico su Peric che andava dritto in porta. Un’Italia molto aggressiva nei primi cinque minuti della seconda metà. Mentre Merlim inizia a dribblare a destra e a manca nella difesa serba, Ercolessi si fa ammonire facendo un blocco in area su azione offensiva, successivamente a gioco fermo parata assurda di Aksentijević che aveva spinto un siluro sull’incrocio dei pali. Poco dopo, errore nella gestione della palla e al 7imo viene ammonito anche Radovanovic. Partita molto aggressiva, imprecisa la Serbia e ne approfitta senza concludere l’Italia, tantissime le parole di Aksentijević nei primi 10 minuti della seconda metà. Ammonito anche Milosavac allo scoccare della prima parte del secondo tempo. Poco dopo passa in vantaggio la Serbia con Tomic, punizione da fuori respinta da Mammarella e sulla ribattuta Tomic la mette sotto le gambe del portiere azzurro.

L’Italia non molla, continua a spingere, rimessa di Honorio e palla a De Luca, sotto le gambe di Aksentijević che non può nulla, 1-1. Si arriva ai cinque minuti finale con l’Italia che spinge e una Serbia molto bassa in difesa, una sola parata di Mammarella ma tanti tiri azzurri finiti fuori. La nostra Nazionale ha giocato quasi tutto il secondo tempo con cinque falli già commessi sulle spalle, condizionati molti interventi. La Serbia pareggia il conto dei cinque falli a un minuto dalla fine, ammonito Kocic per un blocco su una ripartenza di Gabriel Lima. Finisce 1-1 la gara d’esordio dell’Italia, sarà già decisiva la gara contro i padroni di casa della Slovenia, da dentro o fuori.

Italia: Mammarella, Lima, Romano, Honorio, Murilo, Miarelli, Ercolessi, De Luca, De Oliveira, Merlim, Fusari, Fortini, Baron, Calderolli. All. Menichelli

Serbia: Aksentijević, Peric, Kocic, Simic, Rajcevic, Momčilović, Vulic, Matijevic, Rakic, Milosavac, Ramic, Tomic, Stankovic, Radovanovic. All. Ivancic

Marcatori: Tomic 29’24, De Luca 31′ 42.

Ammoniti: Honorio, Ercolessi, Radovanovic, Milosavac, Kocic.

Top 90esimo: Aksentijević.

Flop 90esimo: Murilo.

Arbitri: Birkett M. (Eng), Cetin K. (Tur)

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.