#ItaliaUcraina, Mancini: “Vogliamo regalare due giornate speciali a Genova”

Un emozionato Roberto Mancini, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’amichevole di mercoledì prossimo a Genova contro l’Ucraina a beneficio dei colpiti dal disastro del Ponte Morandi dello scorso agosto, ha voluto esprimere la propria vicinanza alla città in cui ha giocato per quindici anni: “Giocare a Genova mercoledì prossimo è una cosa molto importante e spero possa essere di aiuto alla città: mi riempie di gioia poter fare qualcosa.”

“Sono dispiaciutissimo per quello che è accaduto e quello che comporterà in futuro però spero che quei giorni che sarò qua con la squadra possano essere due giorni che possano svagare chi ha subito un danno” ha continuato il commissario tecnico della Nazionale. 

La Nazionale, inoltre, farà visita al luogo del disastro per commemorare la tragedia: “Andremo al ponte Morandi, ci fermeremo dove ci diranno per essere presenti e aiutare chi vive nella zona e chi non ha più la casa. Fermarsi anche per poco tempo credo possa essere una grande testimonianza.” 

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.