Italia, Ventura torna sull’eliminazione con la Svezia: “Appena avrò l’autorizzazione dirò tutta la verità”

Ventura

La mancata qualificazione ai Mondiali in Russia, avvenuta lo scorso novembre, dell’Italia, uscita sconfitta dal doppio confronto nel spareggio con la Svezia, hanno suscitato fortissimi critiche nei confronti dell’ormai ex commissario tecnico Gian Piero Ventura.

Accuse che sono prevalentemente incentrate sulle scelte tecniche dell’allenatore, in primis il non aver schierato Lorenzo Insigne. L’ex tecnico del Torino è tornato a parlarne ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Appena avro l’auttorizzazione dalla nazionale, dirò tutta la verità. Ho tanta voglia di mettere in chiaro le responsabilità di tutti”.

Ventura poi prosegue: “Non vedo l’ora di tornare su un campo di calcio dopo un’esperienza terribile con la nazionale”.

Infine, un pensiero sul Napoli: “Il club azzurro merita di essere dov’è in questo momento. Mi fa piacere per quello che ha fatto la società in questi anni e per la crescita avuta. Il prossimo weekend potrà dirci qualcosa sulla corsa scudetto. Insigne uomo decisivo? Questo Napoli è figlio dell’organizzazione di tutta la squadra, non del gioco di un singolo. A Sarri mancherebbe solo una vittoria come ciliegina della sua torta. De Laurentiis fa bene a continuare con lui, ma la rosa andrebbe migliorata per trovare nuovi stimoli”.

CONDIVIDI