Con ormai poco meno di 24 ore rimanenti all’importantissimo match che l’Italia disputerà contro il Liechtenstein in chiave qualificazione al Mondiale 2018, iniziano ad essere interpellati quelli che saranno i protagonisti di questo incontro, dentro e fuori dal campo.
Infatti, dopo le dichiarazioni di Buffon, arrivano anche quelle del CT Gian Piero Ventura, che ha parlato proprio degli avversari di domani degli azzurri e di quello che sarà il match contro di loro, che molti ipotizzano, e sperano, finisca con una goleada.
Il tecnico ha affermato che la parola “goleada” è troppo forte per una partita internazionale, visto e considerato che gli avversari sanno comunque come giocare e come gestire il proprio gioco e che per l’Italia è difficile, anche dal punto di vista storico, realizzare delle vere e proprie goleade.
Ecco le parole di Ventura:
“Goleada? Mi sembra una parola forte in una partita internazionale. Il Liechtenstein non sarà il Brasile ma è una squadra che tre giorni fa ha pareggiato con la Finlandia. Sarà una gara diversa da quello che alcuni si attendono. Abbiamo due obiettivi: vincere e migliorare alcune situazion. Ho visto che l’Italia ne ha fatte nel 1926, parliamo della notte dei tempi. Nel campionato non siamo abituati, basti pensare che affrontare il Carpi due anni fa non portava a goleade e poi il Carpi è retrocesso… Storicamente è difficile per noi, sia a livello di club che di Nazionale. L’obiettivo primario è essere sempre più squadra”.

 

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008