A parlare a fianco di Mister di Biagio, dal ritiro della Nazionale Under 21, è stato il portiere del Milan e degli Azzurrini, Gianluigi Donnarumma. Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “Ci tenevo a venire in sala stampa per dimostrare che sono sereno e che sto pensando solo alla partita di domani, mi dispiace che si sia creato tutto questo putiferio intorno a me. Al mio futuro penserò dopo la Nazionale”.

Sei stato criticato per la prova contro la Repubblica Ceca, in particolare per un paio di gol subiti che erano parabili: sei d’accordo?
“Non abbiamo avuto il tempo di pensarci, abbiamo subito pensato alla prossima ma sicuramente non è una questione di testa, sono qui per pensare alla Nazionale e a vincere questo Europeo”.

Cosa pensi dei social media? Possono essere pericolosi a volte?
“Possono essere sia divertenti che non. Io li uso anche per passare un po’ di tempo… “.

Ti ha colpito qualche avversario in particolare nella tua prima manifestazione internazionale?
“In ogni partita ci sono i giocatori chiave di ogni squadra, quindi guardiamo i video per questo e più di tutti è Schick quello che mi ha colpito, se ne parla tanto in questo momento”.

Ti senti di dover fare qualcosa in più per dare risalto al tuo Europeo o va bene così?
“Affronto ogni partita tranquillo, dando il meglio di me, non c’è una partita che affronto in maniera diversa. Anche domani darò il meglio di me”.

Se vuoi essere concentrato sull’Europeo, cosa è successo ieri?
Interviene Di Biagio: “Parliamo della gara per favore”.

Lavori con tanti preparatori portieri: sono diverse scuole che danno differenti approcci al ruolo.
“Sicuramente ognuno ha il suo metodo, ma cerco di adattarmi alla situazione, ringrazio tutti i mister per quello che stanno facendo per me”.

L’essere qui ti aiuta a prepararti ancora meglio alla sfida di domani?
“Ci tenevo a venire per farvi capire che sto pensando solo alla Nazionale e alla partita di domani, ci tenevo tanto a venire e farvelo capire. Sono tranquillo”.

I social li userai ancora? Non si è capito…
“Sicuramente sì. Paura degli hacker? Nessuna, ma il profilo è stato hackerato”.

Sei stato sorpreso di trovarti contestato in Nazionale?
“Non me l’aspettavo, ma non mi ero neanche accorto che erano dollari quelli in campo pensavo fossero fogli di carta. Poi coi compagni ci abbiamo scherzato, come ho detto prima siamo concentrati solo sull’obiettivo finale”.

La Spagna è la favorita per molti, cosa ne pensi?
“Ce la possiamo giocare con tutte, chiaramente domani sarà difficile ma siamo pronti a dare il massimo e cercheremo di arrivare fino in fondo”.

Ti stai godendo questo Europeo nonostante quello che sta succedendo?
“E’ una esperienza fantastica che mi aiuterà tantissimo a crescere”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008