Italia, Sirigu: “Dobbiamo ritrovare un po’ di patriottismo. In azzurro non importano titolarità e ruoli fissi”

sirigu

A pochi minuti dall’inizio dell’amichevole tra Italia e Stati Uniti ha parlato ai microfoni di Rai Sport il portiere del Torino Salvatore Sirigu:

“Tanti giocatori titolari in porta? Credo un po’ in tutti i ruoli. E’ normale che non bisogna sentirsi né titolare né riserva in Nazionale perchè è una cosa più importante che nel club. Dobbiamo ritrovare un po’ di patriottismo in questi casi e si lascia perdere le titolarità e i ruoli fissi. Sono abituato, soprattutto in Nazionale, a non vedere il rendimento di nessuno e cercare di dare il massimo. Se dovessi stare in panchina divento un’arma in più perchè divento un aiuto mentale”.

Il numero uno azzurro ha parlato anche di Donnarumma“Mi piace la sua spensieratezza da ragazzino. Si vede al di fuori come un uomo imponente, come un ragazzo che è dovuto crescere in fretta. Dentro il gruppo è un ragazzo con la sua spensieratezza” – e di Verratti“Sono abituato a vedere prestazioni ad alto livello di Marco quindi non mi stupisco più di tanto. In Nazionale forse è stato relegato ad un ruolo non suo. Non ha mai giocato in A perchè è passato subito in un altro campionato”.

Essendo sardo ha commentato la presenza di molti giocatori del Cagliari in questa Nazionale: “E’ motivo di orgoglio per il Cagliari come squadra ma anche per tutta la Sardegna. Avere giocatori che rappresentano la maglia del Cagliari è bello e a me, da sardo, è una cosa che piace tantissimo”.

Infine una dichiarazione sul match di stasera: “Per noi è una prova per dimostrare che stiamo avendo continuità in quella che è la crescita di squadra. Anche il mister ci chiede continuità di prestazione”.

CONDIVIDI