Italia, Lo Monaco: “Sistema bacato, chi governa il calcio oggi non sa nemmeno com’è fatto”

Parole decise e mirate quelle pronunciate da Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Catania, per quanto concerne il difficile momento che sta attraversando il calcio italiano, soprattutto in virtù della mancata qualificazione ai prossimi Mondali.

Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di TMW Radio: “Deve essere vista come un momento per rifondare, ma ho poca speranza. Si è voluto a tutti i costi cercare il colpevole singolo in Tavecchio, dopo aver sentito tanti presidenti che chiedevano la sua testa. Ma loro quando se ne vanno. La realtà è che la Nazionale ha dato la fotografia esatta del nostro movimento. IL nostro è un calcio in grave crisi: non ci sono stadi, impianti sportivi, creiamo un prodotto avariato anche a causa della liberalizzazione della figura dei procuratori. Ci sono ragazzini che ha 12 anni hanno già un agente.”

“E’ un sistema bacato – spiega in conclusione Lo Monaco – al quale devono essere viste le fondamenta. E le fondamenta non è la Serie A, ma solo la punta dell’apice. Chi governa il calcio oggi non sa nemmeno com’è fatto il calcio”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008