A questo punto non ci sono più dubbi, è Carlo Ancelotti l’uomo designato e selezionato dai vertici della FIGC per ricostruire la Nazionale Italiana dopo la mancata qualificazione ai mondiali di Russia 2018.

Sembrerebbe infatti che nella notte sia avvenuto un’incontro tra Ancelotti, Roberto Fabbricini e Alessandro Costacurta, a Roma in un albergo a due passi da Villa Borghese e dagli uffici di via Allegri, dove i due rappresentanti della FIGC hanno provato a convincere l’ex tecnico di Juventus, Milan, Chelsea, Real Madrid, Psg e Bayern Monaco.

Ancelotti sarebbe anche il preferito di Malagò, presidente del CONI e attuale commissario della Lega Serie A, che avrebbe comandato ai suoi rappresentanti di spingere forte per convincere il tecnico 3 volte campione della Champions League (due con il Milan e una con il Real Madrid), anche se mancherebbe ancora l’accordo economico.

Vedremo quindi come finirà la questione allenatore per la panchina della nostra nazionale, anche se sembra che la scelta della FIGC sia già stata fatta e che la ricostruzione debba partire proprio da Carlo Ancelotti.

CONDIVIDI
Nato nel 96' nella città "Superba per uomini e per mura" il destino mi ha concesso di innamorarmi del calcio, e quindi del Genoa. Grande appassionato di sport in generale, studio Giurisprudenza all'università di Genova e provo a raccontare il calcio, una parola alla volta, un'emozione dopo l'altra.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008