Il difensore dell’Italia, Mattia Caldara, convocato dal neo commissario tecnico Roberto Mancini, ha parlato in conferenza stampa a Coverciano, ecco le sue parole:

“Sono stati due anni molto importanti all’Atalanta. L’inizio è stato complicato, sia per i metodi di allenamento di Gasperini che per la differenza con la Serie B. Poi è arrivata la chiamata della Juventus, ma ho fatto bene ad aspettare. Spero di essere pronto adesso, in bianconero non si può sbagliare. Esperienza? Sono cresciuto, anche a livello fisico. Mancini? È un grande allenatore. I suoi metodi sono diversi da quelli di Gasperini. Scirea? Lui è un mostro sacro. Spero di fare bene alla Juve e in Nazionale. Devo dimostrare ancora tanto e spero di farlo il prossimo anno.

Continuando: “Voglio dimostrare di potercela fare. Rugani? Daniele ha trovato spazio quest’anno, all’inizio so che sarà difficile ma voglio dimostrare il mio valore anche se so che sarà dura. Mi metterò a disposizione della squadra. Alla Juve c’è una mentalità importante e tanta voglia di vincere. Buffon? Mi dispiace non poter giocare con lui”

CONDIVIDI
Tifosissimo del Milan! Oltre al calcio, appassionato di Formula 1, Basket, Tennis e Ciclismo. Uno dei redattori all'interno di Fanta90. Gestisce la rubrica dedicata al calcio spagnolo: LaLiga Futbòl.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008