L’Inter ha concluso una stagione davvero deludente, piazzandosi al settimo posto dopo 3 cambi di allenatore e numerose peripezie.

Piero Ausilio, direttore sportivo dei nerazzurri, ha tracciato un bilancio dell’annata dei menghini e delle strategie per il prossimo anno ai microfoni di Premium Sport:

Voto per l’Inter?
“I numeri dicono tutto, le conclusioni si devono fare alla fine quindi la stagione non è positiva. Non abbiamo centrato gli obiettivi prefissati, la Champions è stata solo un sogno poi quello che è successo lo sappiamo. Questa è tutta esperienza per programmare al meglio la prossima stagione, i dirigenti stanno già pensando a come programmare l’anno prossimo da domani”.

Quanto si dovrà aspettare per il nuovo allenatore?
“L’unica cosa certa è che l’Inter avrà un nuovo tecnico. Da domani riprenderanno i contatti, sappiamo quello che dobbiamo fare”.

L’offerta dello United per Perisic?
​”Se si intende una comunicazione ufficiale non è arrivato nulla. C’è sicuramente l’interesse, in questo momento non ci sono giocatori cedibili o incedibili. Vogliamo fare un’Inter forte, sappiamo che ci sono giocatori forti ma già in rosa c’è gente valida come Perisic che prima di mandare via dobbiamo fare delle valutazioni“.

Si possono prendere giocatori come Di Maria anche senza Champions?
​”L’Inter ha una storia che parla, quando un giocatore ha la chance di arrivare qui non ci pensa un secondo, anche se gioca in un’altra grande squadra. Normale poi che ci siano altre possibilità, ma con la storia qui c’è anche il futuro, con la forza di un gruppo che rivuole fare una grande Inter”.

Serviranno più interventi sul mercato?
“Per me l’Inter non è inferiore a squadre che ci sono arrivate davanti, e lo dico anche oggi. Non c’è bisogno di tantissime cose, la squadra va sicuramente migliorata ma tutto questo va fatto in sintonia con l’allenatore. Ci confronteremo e cercheremo di fare le cose migliori sul mercato prendendo i giocatori migliori”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008