Un rigore di Icardi decide il match di sabato pomeriggio del “San Siro”, permettendo all’Inter di prevalere su una buona Udinese, che si è spenta dopo la rete dell’argentino e resta a +2 sulla zona retrocessione, mentre gli uomini di Spalletti si portano a +6 dal Milan 4° in attesa delle partite di domani. Avvio avaro di emozioni: al 7′ Nuytinck salva sul cross pericoloso di Politano. Al 21′ Joao Mario calcia da fuori dopo un rimpallo, ma manda alto; poco dopo Icardi gira di testa su corner di Politano: palla a lato di poco. Musso vuole essere protagonista di questo primo tempo con un doppio intervento, prima su un cross deviato di Asamoah, poi su Brozovic che ci prova da fuori, mentre al 42′ si esibisce in un volo plastico sul destro dal limite di Keita, alzato in angolo. Al 51′ Mandragora ha l’occasione migliore del match: cross basso di Fofana sul quale l’ex-Juve è tutto solo sul secondo palo ma calcia alto. Al 66′ Icardi vuole imitare Mandragora e si mangia un gol di testa dal limite dell’area piccola, su cross di Keita da sinistra. Al 74′ Abisso assegna un rigore ai padroni di casa per fallo di mano di Fofana su un corner: Icardi trasforma col cucchiaio. L’Udinese non riesce a pungere negli ultimi minuti e i nerazzurri difendono agevolmente il vantaggio. INTER – UDINESE 1-0 (0-0) Inter (4-3-3): Handanovic 6; Vrsaljko 6.5, de Vrij 6.5, Skriniar 6, Asamoah 6; Valero 5.5 (55′ Martinez 6), Brozovic 6, J. Mario 6.5, Politano 6.5 (84′ Nainggolan sv), Icardi 7; Keita 7 (70′ Perisic ). All. Spalletti 6 A disp.: Padelli, Candreva, D’Ambrosio, Gagliardini, Miranda, Ranocchia. Udinese (3-5-2): Musso 6; Larsen 6, Troost-Ekong 6, Nuytinck 6.5; ter Avest 5.5 (92′ Vizeu sv); Fofana 5.5 (85′ Machis sv), Behrami 6, Mandragora 5, D’Alessandro 6.5; Pussetto 5.5, De Paul 6.5. All. Nicola 6 A disp.: Nicolas, Scuffet, Balic, Barak, Lasagna, Micin, Opoku, Pezzella, Pontisso, Wague. ARBITRO: Rosario Abisso (Palermo) MARCATORI: 75′ Icardi rig. (75′) AMMONITI: Asamoah (I), Politano (I), Musso (U), 79′ Martinez (I) ESPULSI: – NOTE: Recupero 4′ st TOP 90ESIMO – Keita: sta ritrovando sempre di più il se stesso dei tempi della Lazio. FLOP 90ESIMO – Mandragora: pesa l’occasione sciupata in apertura di ripresa.
CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008