Danilo D’Ambrosio, difensore dell’Inter, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Inter Channel al termine di Inter-Spal: “Tre punti fondamentali per dare costanza al gioco e ai risultati. Le prime due partite non erano semplici, abbiamo fatto bottino pieno e sarebbe stato un peccato non portare a casa i tre punti.

Non era affatto semplice neanche oggi. Scherzo per il compleanno ha portato bene? Lo ripeteremo, in settimana ci sarà il compleanno di NagatomoPartita? Loro giocavano con un 3-5-2, una squadra molto organizzata, facevano determinati schemi, se non c’era concentrazione e voglia di riprendere palla insieme saremmo andati in difficoltà, potevamo forse fare meglio nella gestione della palla, ma abbiamo ottenuto quello che volevamo.

Applausi? Motivo di orgoglio, quando scendo in campo metto le mie caratteristiche con umiltà, la voglia di vincere ogni singolo contrasto, di aiutare il mio compagno, quando il pubblico vede questo atteggiamento riconosce quello che è il sentimento, cioè lottare su ogni pallone in ogni partita.

Come Skriniar anche altri miei compagni sono in questa direzione, l’allenatore ce lo chiede, ci chiede di lottare in ogni partita e riconoscere l’affetto dei nostri tifosi, ripagandoli con le prestazioni, al di là dei risultati”. A riportare è FcInter1908.it.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.