A parlare a Premium Sport è stato il ds dell’Inter, Piero Ausilio.

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: La squadra è reduce dal ritiro, come ha visto i calciatori? “Ho visto una squadra che ha lavorato bene, ha preparato la gara come doveva essere preparata. Il campo darà le risposte, sono certo che saranno quelle che ci aspettiamo”.

L’Europa League è un obiettivo? “E’ un dovere, è l’obiettivo che deve avere l’Inter. Per il blasone che abbiamo, la posizione è quella di andare in Champions e vincere i titoli. Ma sappiamo cosa abbiamo passato, cambiando tre proprietà in tre anni. Bisogna essere calmi e riflessivi, preparando un progetto a lungo termine. È questo che vuole Suning e lo faremo”.

Per alcune settimane si è parlato anche di Champions: “Il sogno Champions è stato coltivato solo con i grandi risultati arrivati in un certo periodo, Pioli è arrivato in una Inter molto dietro in classifica e che doveva cercare una idea di squadra. Pioli è riuscito per tantissimo tempo a farlo, ha fatto crescere la squadra. Il dovere dell’Europa League è tale perché l’Inter deve giocare in Europa”.

Gagliardini allo Stadium per assistere a Juve-Barcellona? “Conta Inter-Milan, lui è un ragazzo serio e un grande professionista. Siamo contenti di lui. È giovane, sono cose normali in un ambiente normale. Ma siamo contenti di Gagliardini uomo e calciatore, il resto lo lasciamo a chi ha fatto polemiche inutili in questa settimana”.

Il Milan ha già fatto dichiarazioni sugli obiettivi, quali sono i vostri programmi? “Abbiamo una strategia diversa, a noi piace parlare con i fatti e non pubblicizzando certi aspetti. Noi parliamo con i fatti, seguiamo partite e profili giusti per noi. Abbiamo idee che stiamo portando avanti con Pioli per l’anno prossimo. Poi c’è il mercato, ci sono i giocatori, ma la nostra idea è preparare la squadra con il silenzio, con il lavoro, quello che conta sono i fatti”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, nel 2021 si laurea in giurisprudenza. Ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore". Attualmente frequenta un master presso la 24OreBusinessSchool.