#InterGenoa, finisce 5-0: pokerissimo nerazzurro, doppietta per Gagliardini

Gagliardini

Alle ore 15.00 di sabato 3 novembre si è giocato a San Siro il primo anticipo di questa undicesima giornata di Serie A: Inter – Genoa.

Ad aprire le danze è Roberto Gagliardini al minuto 14: Joao Mario, alla sua seconda da titolare quest’anno, vince due rimpalli per poi servire magistralmente l’ex Atalanta che trafigge la porta difesa da Radu.

Due minuti dopo è ancora Joao Mario a fare da assist – man, stavolta per Politano. L’ex Sassuolo, saltato Lazovic, anticipa Radu in uscita e sigla il raddoppio nerazzurro.

Nel secondo tempo c’è spazio anche per il terzo goal. Al 49′, dopo un mezzo miracolo di Radu su Perisic, Gagliardini si avventa rapace sul pallone rimasto in area di rigore e firma la sua personalissima doppietta, appoggiando la palla sul fondo della rete.

In zona Cesarini, i padroni di casa calano il poker. Keita serve uno straripante Joao Mario che, dal limite, prende la mira e lascia partire un siluro su cui Radu può fare davvero poco.

Sembrerebbe finita, ma non è così. A tempo praticamente scaduto anche il neo entrato Nainggolan (al suo posto è uscito Brozovic) trova la rete. Pokerissimo dei nerazzurri e San Siro in delirio!

Al triplice fischio finale il tabellone luminoso di San Siro indica Inter 5 – Genoa 0.

INTER – GENOA 5-0 (2-0)

MARCATORI: Gagliardini 14′, 49′ (INT), Politano 16′ (INT), Joao Mario 90′ + 1 (INT), Nainggolan 90′ + 4 (INT)
AMMONITI: D’Ambrosio 9′ (INT), Gunter 18′ (GEN), Martinez 31′ (INT), Sandro 34′ (GEN), Veloso 74′ (GEN)
ESPULSI: –
NOTE
– Possesso palla (%): 62 INT – 38 GEN
– Corner: 11 – 6
– Fuorigioco: 0 – 0
– Recupero: 3 min. PT – 3 min. ST

CONDIVIDI
Due cose ha in comune con Buffon: la data di nascita e la passione per il calcio. Da sempre tifoso del Milan, è un amante del calcio anni '60: a volte intervista Di Stefano e Pelé, poi si sveglia.